Calcio. Maxi squalifica a Pejic, l’Agnonese torna sul mercato

Alla ripresa assente per un turno anche Ricciardi

Pma

PAOLO STANZIALE
REDAZIONE SPORT

Ha rappresentato una vera e propria “mazzata” tra capo e collo per l’Olympia Agnonese la squalifica di Pejic, il centrocampista croato reo di “aver avvicinato il direttore di gara con fare minaccioso e in due occasioni lo spintonava colpendo il petto dell’arbitro con il proprio dopo aver subito un provvedimento disciplinare”. Nell’ambiente ci si aspettava uno stop forzato abbastanza lungo ma forse non a tal punto. Ben sei le giornate in cui Pejic sarà costretto ai box, alle quali se ne aggiunge un’altra vista la diffida che gravava sulle spalle dello stesso centrocampista. Il presidente dell’Olympia Agnonese Marco Colaizzo, intercettato telefonicamente, ha dichiarato: «Penso sia una sanzione esagerata, soprattutto in proporzione a quanto commesso dallo stesso giocatore. Di certo faremo ricorso e vedremo come andrà a finire…». C’è un precedente che lascia ben sperare i granata e riguarda l’allora giocatore del Campobasso Boldrini la cui maxi-squalifica comminata al centrocampista nella gara contro la Fermana venne dimezzata da otto giornate a quattro. L’episodio è analogo e, come si ricorderà, Boldrini fu punito per essere entrato a contatto con l’arbitro ma, con l’ausilio delle immagini televisive venne dimostrato tutt’altro. Un dejavu di quanto accaduto a Pejic contro la Vastese. L’urgenza adesso è intervenire quanto prima sul mercato proprio in un reparto di centrocampo impoverito dalle uscite del mercato dicembrino e falcidiato dalla pesante squalifica di Pejic e, alla ripresa del campionato, anche dall’assenza di Ricciardi appiedato dal giudice sportivo per un turno in seguito alla quinta ammonizione subita sempre in terra d’Abruzzo. «Adesso siamo costretti a tornare sul mercato – ammette senza mezzi termini Foglia Manzillo – visto quanto successo. Riguardo a Pejic mi aspettavo tre, al massimo quattro giornate, non ha ammazzato nessuno…. Se prima aspettavo solo due under di qualità adesso cerchiamo anche un centrocampista over. Sul mercato degli svincolati ci sono dei nomi di giocatori che stiamo valutando e in grado di disputare un buon interregionale. Conto di aver a disposizione il giocatore senior e almeno uno dei due under intorno al due-tre gennaio». Sulla stessa lunghezza d’onda e in piena sintonia con il tecnico partenopeo anche patron Colaizzo che conferma l’impegno della società nel reperire quanto richiesto e quanto necessario alla causa granata.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli