Calcio a cinque, serie A2: Cln Cus Molise ko con onore a Manfredonia

Prima sconfitta stagionale per i ragazzi di Sanginario (5-3) che giocano alla pari per lunghi tratti con i pugliesi

MANFREDONIA. Esce sconfitto (5-3) ma a testa altissima, dopo aver lottato su ogni pallone il Cln Cus Molise, battuto al Palascaloria di Manafredonia. Non basta il cuore alla formazione di Marco Sanginario che torna dalla Puglia con il primo ko stagionale ma con la consapevolezza di aver giocato alla pari con i sipontini. A dire il vero capitan Di Stefano e soci nella ripresa avrebbero meritato anche qualcosa di più.

I locali la sbloccano con Ganzetti, abile a deviare in fondo al sacco la sfera proveniente da fallo laterale. Il Cln Cus non sta a guardare e sull’asse Di Stefano-Barichello costruisce una grande opportunità, tiro deviato da Fiotta. Il pari si materializza per gli ospiti grazie a Debetio che si fa trovare pronto in area e devia una palla proveniente da corner. Il vantaggio arriva con la ripartenza di Boutabouzi che serve Gaku, palla al centro dalla sinistra e Aguilera timbra il momentaneo 2-1 del Manfredonia. La gioia del gol dura poco però per i sipontini perché Barichello guida una micidiale ripartenza dei molisani ed offre a Ferrante il pallone del 2-2. Le emozioni proseguono al Palascaloria dove Riondino con un rasoterra dalla lunghissima distanza batte nuovamente De Lucia per il nuovo sorpasso dei pugliesi. Pugliesi che riescono ad arrotondare il parziale con un diagonale di Murgo e palla nel sacco. Il Cln Cus Molise, però, non muore mai e prima del riposo accorcia le distanze. L’azione parte da Barichello che serve Cioccia, sfera a Ferrante che, spalle alla porta si gira in un fazzoletto e scarica in fondo al sacco il pallone del 4-3. Con questo punteggio le due squadre vanno negli spogliatoi.

Il match resta in equilibrio, il Manfredonia difende con i denti il gol di vantaggio, il Cln Cus Molise va all’assalto con la punizione di Barichello e deviazione di capitan Di Stefano, palla di poco al lato. A 3’43” dalla fine mister Sanginario si gioca la carta del quinto di movimento (Cioccia) ma la mossa non porta i risultati sperati. Nelle ultimissime battute del confronto la Sim trova la quinta rete con Ganzetti che fa il break su Debetio e a porta sguarnita chiude definitivamente i giochi.

Sabato il Cln Cus Molise torna a giocare al Palaunimol contro il Magic Crati Bisignano. Sarà l’occasione per il riscatto. «È stata una partita combattuta così come ci aspettavamo – spiega al termine del confronto il tecnico Sanginario – con il gioco a cinque potevamo anche fare 4-4 ma non ci siamo riusciti. Poi alla fine un nostro errore ha portato loro sul 5-3. La prestazione è stata comunque positiva da parte nostra e va bene così».

SIM MANFREDONIA – CLN CUS MOLISE – 5-3

Sim Manfredonia: Fiotta, La Torre, Spano, Trimigno, Rama Priego, Boutabouzi, Riondino, Gaku, Solopietro, Aguilera, Ganzetti, Rama, Murgo. All. Monsignori. Cln Cus Molise: De Lucia, Badodi, Pietrarca, Di Stefano, Cioccia, Pizzuto, Debetio, Triglia, Ferrante, Barichello, Giasson, Verlengia. All. Sanginario.

Arbitri:  Scarpetti di San Benedetto del Tronto e Di Nicola Di Pescara. Cronometrista: Fiorentino di Molfetta.

Marcatori:  4’40” Ganzetti, 6’47” Debetio, 15’30” Aguilera, 16’40” Ferrante, 17’ 30” Riondino, 18’30” Murgo, 19’30” Ferrante pt. 19’40” Ganzetti st.
Note:
ammonito Di Stefano, Aguilera, Ferrante, Ganzetti.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com