Boom delle piattaforme streaming, TV spodestata

di Pietro Adovasio

Sempre di più negli ultimi anni stiamo assistendo ad un boom delle piattaforme streaming e se fino a pochi anni fa le persone si faceva zapping tra i canali TV per trovare il programma o film gradito da seguire, oggi con la diffusione di queste piattaforme bastano pochi click per avere a disposizione un enorme catalogo di film e serie TV. La rapida crescita dello streaming si traduce anche nella produzione di contenuti TV di alta qualità per soddisfare la crescente domanda di spettacoli per un pubblico mirato particolarmente esigente. Il pubblico inoltre può scegliere tra una vasta gamma di film del grande schermo da seguire comodamente dal divano di casa propria, o anche tra un numero elevato di serie TV che appassionano sempre più un numero elevato di persone. Tra le varie App che offrono questi servizi di streaming le più importanti sono Netfilx, Amozon Video, Now TV ma negli ultimi anni soprattutto i più giovani si stanno appassionando allo streaming in live su Twitch. La differenza sostanziale che c’è dalle altre piattaforme è che le persone possono interagire con lo streamer (colui che intrattiene) attraverso un’apposita chat. I contenuti che possono essere portati su Twitch sono molteplici come il Gaming (giocare ai videogiochi) e Podcast (parlare con gli spettatori) l’utilizzo di questa piattaforma sta così spopolando che molti Streamer stanno raggiungendo traguardi che possono fare invidia alla TV tanto che anche noti personaggi televisivi si stanno spostando su Twitch. Queste piattaforme di intrattenimento hanno spiazzato completamente il sistema TV proposto soprattutto dalle reti Rai e Mediaset. Probabilmente, un pubblico più esigente e sempre più evoluto scansa l’offerta di programmi sempre più “trash” e mediocri. Anche i dibattiti politici molto spesso diventano una gara a chi urla di più!