Bilancio, tensione in maggioranza. Alla riunione assenti Cefaratti e Cotugno

Primi segnali di instabilità nella risicata maggioranza su cui può contare Donato Toma, in vista del cruciale appuntamento con il bilancio. Ieri sera, a Campobasso, era stata convocata una riunione di maggioranza, in cui il presidente avrebbe illustrato i capitoli della manovra finanziaria, i relativi stanziamenti e le linee programmatiche che avevano ispirato il bilancio.

Tutte e undici i consiglieri e gli assessori, presidente compreso, che sostengono Toma dovevano essere presenti, anche per esprimere il loro punto di vista. Ebbene, alla conta dei presenti, la sorpresa: i rappresentanti di Orgoglio Molise non c’erano, Cefaratti e Cotugno, vicepresidente della Giunta regionale, non si erano presentati.

Se ci poteva già essere qualche dubbio su Cefaratti, già in tensione nei suoi rapporti con Toma e la maggioranza, ha fatto ”rumore” l’assenza di Vincenzo Cotugno, fino ad oggi considerato uno dei ”fedelissimi” di Toma, tanto da essere entrato anche in tensione con il cognato, l’eurodeputato Aldo Patriciello. Probabilmente, per capire il perchè delle assenze, bisognerebbe andare ad analizzare proprio lo stato dei rapporti tra lo stesso Patriciello e Toma. Certamente non sono più quelli di prima. Qualcosa si è rotto. E i fatti delle ultime ore lo evidenziano. Ora vedremo casa accadrà in consiglio, ovvero se le assenze si trasformeranno in voti contari al bilancio, oppure rientreranno, presumibilmente dopo una trattativa serrata. Chi vivrà vedrà. (Redis)