Bilancio di previsione, Panichella: “Amministrazione a lavoro per rispettare le scadenze”

Nella seduta del Consiglio Comunale di Campobasso di questa mattina, gli argomenti all’ordine del giorno da affrontare erano le proposte di deliberazione che vedevano la trasmissione del Documento Unico di Programmazione 2023/2025 e l’approvazione del Bilancio consolidato dell’Ente per il 2021.

Entrambe le proposte di deliberazione sono state approvate: quella relativa al DUP con 18 voti a favore e 7 contrari e quella sul bilancio consolidato con 18 voti a favore e 4 voti contrari.

“Il Documento Unico di Programmazione è il documento di pianificazione di medio periodo per mezzo del quale sono esplicitati gli indirizzi che orientano la gestione dell’Ente, per evidenziare le scelte che compie e quelle da compiere.- ha spiegato l’assessore al Bilancio, Giuseppina Panichella – Dati i bisogni della collettività amministrativa (famiglie, imprese, associazioni ed organismi no-profit) e date le capacità disponibili in termini di risorse umane, strumentali e finanziarie, l’Amministrazione ha così modo di esporre, in relazione ad un dato arco di tempo futuro, cosa intende conseguire (obiettivi) in che modo (azioni) e con quali risorse (mezzi). Questo DUP contiene la visione complessiva dell’Amministrazione, espressa attraverso le politiche e i progetti e costituisce presupposto indispensabile per l’approvazione del bilancio di previsione, ossia per la rappresentazione dei flussi finanziari in entrata e in uscita.

Nel settore delle risorse economiche finanziarie dell’Ente – ha precisato Panichella -stiamo continuando a lavorare per migliorare la riduzione dei tempi di pagamento e siamo già all’opera per rispettare, ancora una volta e come sempre fatto da questa Amministrazione, la scadenza del 31 dicembre per presentare il bilancio di previsione 2023/25. Su tutto ciò che riguarda le risorse tributarie, tasse e servizi, come settore, si sta continuando a lavorare sul recupero dell’evasione fiscale cercando di favorire l’adempimento spontaneo degli obblighi tributari da parte dei contribuenti, stabilendo una relazione con il cittadino basato sulla fiducia e la reciproca collaborazione. Importante anche quello che si sta programmando di perseguire per ciò che concerne il servizio farmacie, dove si sta lavorando per un arricchimento dei servizi aggiuntivi e complementari a quelli della distribuzione dei farmaci. Si sta anche approfondendo, in questo senso, il nuovo servizio di telemedicina, Salute e territorio, che coinvolge Regione Molise, Asrem, Federfarma, Otofarma e punta a rendere le visite di diagnosi e di controllo uguali e omogenee in tutte le aree del Molise.”