Basso Molise devastato: persone salvate via mare. 300 passeggeri fermi sui treni. Case evacuate

Persone salvate dai camping di Campomarino e trasferite via mare in porto a Termoli. Quasi 300 passeggeri bloccati su due diversi treni fermi in stazione a causa dell’incendio che ha devastato la pineta di Campomarino. Due stabilimenti balneari e un camping evacuati assieme a numerose abitazioni che si trovanno nella zona più colpita dalle fiamme. Altre persone evacuate a Guglionesi dove una donna anziana è finita anche in pronto soccorso ustionata dalle fiamme mentre cercava di abbandonare la propria abitazione. Macchine bruciate, ettari ed ettari di vegetazione andati in fiamme. Scene di panico e paura tra la popolazione terrorizzata dalla furia del fuoco.

E’ l’immagine di un pomeriggio di straordinaria emergenza quella che arriva dal Basso Molise. Gli incendi che stanno devastando Campomarino (QUI L’ARTICOLO) e Guglionesi (QUI L’ARTICOLO) hanno messo in moto la macchina dell’emergenza: vigili del fuoco, Anas, Carabinieri, Polizia, Capitaneria e Guardia di Finanza (sia con uomini a terra che via mare con tre imbarcazioni con due motovedette e un gommone) e associazioni di protezione civile, tutte impegnate per salvare le persone e cercare di arginare i due maxi incendi che stanno devastando il Basso Molise.

L’AMMINISTRAZIONE DI TERMOLI: “MESSA IN MOTO LA MACCHINA DELL’EMERGENZA” – Una giornata campale con l’amministrazione comunale di Termoli che ha subito messo in moto la macchina organizzativa per fornire la massima assistenza in tutte le situazioni emergenziali che si sono verificate sul territorio. “Gli incendi che hanno coinvolto la zona di Campomarino – si legge in una nota stampa del Comune di Termoli – hanno indotto forze dell’ordine e mezzi di protezione civile a mettere in salvo dal mare diverse persone che si trovavano in alcuni camping del piccolo centro bassomolisano e che saranno trasportate via mare fino al porto di Termoli. Allerta in tutta la zona di Rio Vivo Marinelle fino a Termoli dove l’intera area viene costantemente monitorata e dove si raccomanda di prestare la massima attenzione.

Sempre a causa dei roghi che si stanno verificando sul territorio, in stazione a Termoli sono fermi tre treni e anche in questo caso l’amministrazione comunale ha allertato le associazioni di protezione civile che sono già sul posto per distribuire acqua e fornire assistenza ai viaggiatori. I vigili del fuoco e le forze dell’ordine sono impegnati da diverse ore sul territorio, in zona è già presente un elicottero e non è escluso anche l’arrivo di un canadair per cercare di spegnere le fiamme”.

STATALE 16 E FERROVIA CHIUSE: RITARDI PER I TRE DI QUASI 2 ORE – Ci sono quasi 2 ore di ritardo per i treni che sarebbero dovuti transitare lungo la tratta adriatica e che sono stati bloccati in stazione a Termoli a causa dell’incendio che sta distruggendo la pineta di Campomarino. Due i convogli fermi per un totale di quasi 300 passeggeri che sono stati soccorsi dai volontari del Sae112 che hanno distribuito acqua e prestato i soccorsi del caso. Sul posto anche gli agenti di Polizia. Chiusa al traffico anche la Statale16 tra il chilometro 552 e il 555 dagli addetti dell’Anas che si trovano sul posto. Il traffico è stato deviato sulla Strada Provinciale Nuova Cliternia.