Basket-Ennebici: pronto riscatto e bel successo al Palavazzieri

ENNEBICI CAMPOBASSO 78

PGS INTREPIDA ORTONA 47

(17-12, 40-26; 55-39)

CAMPOBASSO: Amorosa 2, Giangiobbe 7, Marinelli 16, Musacchio, Nicastro, Cefaratti 4, Avizzano 26, Paravati, Singh 12, Brienza 6, Bozza 5. All.: Filipponio.

ORTONA: Tenisci, Civitarese 6, Cacciagrano 4, Piserchia 7, Corte 2, Di Sabatino 9, Di Cesare 12, Olivastri 7, Valente. Ne: Staniscia. All.: Sebastiani.

ARBITRI: Palazzo e Morettini (Campobasso).

NOTE: usciti per cinque falli Giangiobbe (Campobasso) e Cacciagrano (Ortona). Fallo antisportivo a Piserchia (Ortona).

Esordio sul parquet amico del PalaVazzieri e amarezza del ko all’ultimo secondo patito in casa del Magic Chieti superata in scioltezza per l’Ennebici. Il quintetto affidato a coach Rosario Filipponio si impone di 31 su di una Intrepida Ortona che all’esordio aveva rifilato una scarto di 19 punti all’Amatori Pescara.

Il match è equilibrato sino a metà del secondo quarto, quando i campobassani, attorno ad Avizzano (studente universitario all’Unimol e prodotto del vivaio della Juve Caserta) top scorer del match con 26 punti, danno quello strappo che mantengono nel terzo quarto ed ispessiscono ulteriormente nell’ultimo periodo.

«Tutti hanno dato il proprio contributo – afferma soddisfatto al termine il coach dei campobassani Rosario Filipponio – quel che mi fa felice è il fatto che siamo stati bravi ad impattare la contesa. Avevamo di fronte una squadra con tanta sostanza, ma abbiamo vinto la contesa con l’approccio giusto. La nostra è una squadra i cui nove dodicesimi sono elementi tra il 2002 ed il 2006. Abbiamo la fortuna di avere un elemento come Avizzano che può fare la differenza in questa categoria, ma in generale siamo stati bravi a giocare di insieme, riuscendo a mandare tre elementi in doppia cifra. Vogliamo crescere ulteriormente e contiamo di farlo già dai prossimi match».

A partire dal derby di sabato pomeriggio alle 17.30 in casa della Molise Basket Young Termoli.