Basket A1, alle Final Eight di Campobasso i diritti delle donne in campo con l’iraniana Sanam Shirvani

Un messaggio forte espresso nelle tre parole (zan, zendegi ed azadi ossia donna, vita e libertà) scritte con la grafia persiana ai lati della divisa da gara che la molisana Magnolia indosserà durante le partite alla Magnolia Arena in contrada Selva Piana

Un messaggio forte non solo nelle tre parole (zan, zendegi ed azadi ossia donna vita e libertà) scritte con la grafia persiana e presenti ai lati della divisa da gara che La Molisana Magnolia Campobasso indosserà per i propri match del trofeo tricolore sul parquet dell’Arena.

La Techfind Coppa Italia di A1 ospitata in Molise avrà anche una testimonial di rilievo del messaggio sociale in favore dei diritti delle donne in nazioni come Iran ed Afghanistan.

LA STORIA DI SANAM A Campobasso, infatti, giungerà da Torino l’iraniana Sanam Shirvani. Uscita dal proprio paese per raggiungere l’Italia per motivi di studio, proprio in Piemonte la testimonial delle Final Eight di Coppa Italia ha conseguito la laurea in architettura ed ha anche coronato – in maniera complementare – la sua passione sportiva per il calcio: da piccola avrebbe voluto coronare il suo sogno che era quello di scendere in campo inseguendo un pallone, ora, invece, dirige le gare di ragazzi e ragazze quale arbitro a disposizione della sezione Aia ‘Luca Colosimo’ di Torino, il cui presidente Andrea Mazzaferro – assieme ai vertici arbitrali nazionali – non ha esitato nemmeno un minuto ad accogliere con gioia una simile iniziativa, dando il proprio beneplacito per la presenza della propria tesserata in Molise.

GRANDE ATTENZIONE La sua vicenda e le sue parole in sostegno delle connazionali impegnate nella rivoluzione contro le regole imposte dai vertici, nonché la solidarietà anche alle donne afghane alle prese con le limitazioni figlie del regime talebano, ne hanno fatto un esempio per il tema dei diritti civili e l’hanno posta al centro dell’universo della comunicazione mainstream con servizi a lei dedicati sia in televisione (non da ultimo il Tg1), che sulla carta stampata (è finita sul patinato Oggi) e sul web (tra i più recenti quello del portale fanpage.it).

PROGRAMMA FITTO Sanam sarà al centro della cerimonia inaugurale in programma mercoledì sera, dalle 19, all’Arena (evento che sarà trasmesso anche in diretta streaming gratuita su Lbftv, la piattaforma della Lega Basket Femminile, al pari tutte e sette le partite nelle tre successive giornate di competizione).

L’architetto (ed arbitro) assisterà alle sfide in programma in ogni giornata e sarà al centro anche di una serie di iniziative che la vedranno portare il proprio messaggio nelle scuole superiori della città (al convitto ‘Mario Pagano’ ed al liceo scientifico tra gli altri) e anche all’Università con la presenza nell’ambito del corso di pedagogia dello sport tenuto dal professor Luca Refrigeri.

OLIMPICI A SUPPORTO A dare ancora più risalto al messaggio di ‘donna, vita e libertà’ anche il campione olimpico di Tokyo dei 100 metri e della 4×100 Marcell Jacobs. Lo sprinter delle Fiamme Oro, testimonial del main sponsor del club ‘La Molisana’, è stato giovedì scorso a Campobasso ed ha voluto portare il suo messaggio di incoraggiamento ai #fioridacciaio, plaudendo con forza anche il messaggio sociale di supporto alla Final Eight di Coppa Italia.