Bandi Sea, Spensieri: «Procedure trasparenti»

Il presidente della municipalizzata: «Rispettati gli obiettivi aziendali»

Cdp Service

ANTONIO DI MONACO

CAMPOBASSO

Due bandi della Sea Servizi e Ambiente S.p.A., ovvero la municipalizzata che si occupa del servizio di raccolta dei rifiuti per conto del Comune di Campobasso, per assumere sei addetti alle attività di raccolta rifiuti e spazzamento e 22 autisti che recano la data del 15 maggio scorso. Una data che ha mandato su tutte le furie la candidata sindaco del centrodestra in quota Lega, Maria Domenica D’Alessandro che, galvanizzata, accanto al suo leader di partito e davanti alla platea radunata mercoledì scorso all’hotel Centrum Palace, non le ha mandate a dire: «È una notizia sconvolgente. Forse il sindaco uscente pensa che il prossimo 27 maggio sarà di nuovo qui. Le domande scadranno il 31. Queste sono azioni vergognose e menzogne che i cittadini non possono accettare. Io invito ad annullare e a sospendere questi bandi perché è una cosa vergognosa: non si danno posti di lavoro sotto elezioni». Parole che avrebbero addirittura indotto diversi consiglieri comunali a chiedere di sospendere la procedura e di riprendere l’iter dopo le consultazioni.

Ma il presidente della Sea, Gianfranco Spensieri, non è affatto di questo avviso: «I bandi fanno parte del piano industriale già approvato e la tempistica della loro pubblicazione è necessaria al raggiungimento degli obiettivi aziendali pur trattandosi di una società a partecipazione pubblica, ma che di fatto è un soggetto che risponde alle norme di diritto privato. La data vicina alle elezioni è soltanto un fatto incidentale perché gli avvisi possono essere pubblicati anche un giorno prima e sarebbero comunque conformi alla normativa vigente. Inoltre – ha concluso Spensieri – la tipologia di contratto a tempo indeterminato è una garanzia per tutti così come la procedura di selezione che è stata affidata ad un soggetto esterno (la Tempor S.p.A di Napoli, ndr) individuato al termine di una procedura negoziata». Un colpo di ramazza alle accuse di presunti saldi di fine consiliatura che non conoscono stagione. Se basterà a ripulire il clima (ancora) non è dato sapere.

Cdp Service

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli