Babbo Natale con la sua slitta fa tappa all’IZS Abruzzo e Molise

In questo insolito momento Babbo Natale torna in IZSAM con il suo sacco pieno di sorprese, per donare gioia e felicità ai più piccoli. 

Un Natale diverso, ancora pieno di incertezze quello del 2020, dove fa bene parlare di buone azioni e di gesti di solidarietà che si trasformano in donazioni inaspettate. 

Anche quest’anno la ditta locale Lisciani Giochi è tornata a omaggiare i bambini del personale dell’Istituto Zooprofilattico dell’Abruzzo e del Molise “G. Caporale” di Teramo con tanti giocattoli interattivi ed educativi, pensati e classificati in base alle capacità, alle abilità e alle competenze che i ragazzini hanno ad una certa età. Puzzle, giochi di logica da creare e colorare, mini tablet con internet sicuro e tanto altro sono riusciti anche questa volta a regalare un sorriso e un sogno a tanti bambini in un periodo piuttosto difficile. 

La Direzione, assieme al Comitato Unico di Garanzia (CUG) e al CSC dell’Istituto hanno accolto nella mattinata di ieri – in un aula della Sede Centrale dell’Ente e nel pieno rispetto delle regole anti Covid – i genitori dei piccoli, consegnando loro i giochi donati dalla Lisciani, assieme al volumetto sul cane Polpetta, edito dall’IZSAM nel 2020 per sensibilizzare i bambini a sviluppare una cultura rispettosa del mondo animale.

“L’Istituto Zooprofilattico”, puntualizza il Direttore Generale Nicola D’Alterio, “ha da sempre riservato ai bambini un’attenzione particolare, organizzando incontri educativi e divulgativi per parlare di animali e del loro rapporto con l’uomo e del rispetto per l’ambiente. Ma la pandemia di quest’anno ha impedito lo svolgimento di queste attività. Siamo grati, ancora una volta, alla Lisciani Giochi per aver donato sogni a tanti bambini e voglio ringraziare il personale del CUG e del CSC dell’Ente che, ieri mattina, ha dedicato il suo tempo alla consegna dei giochi ai genitori dei piccoli. Un gesto di profonda sensibilità e generosità”, conclude D’Alterio. 

In questi giorni, la Direzione dell’IZSAM ha trovato un altro modo per entrare in contatto con i più piccoli, unendo a questo scopo anche l’idea di una iniziativa benefica a favore di un’associazione no profit che si occupasse di bambini in difficoltà, fuori dal territorio di competenza.

Grazie ad un prezioso passaparola, la Direzione e il Settore della Comunicazione dell’Istituto, sono venuti a conoscenza dell’Associazione gravellonese Centri del VCO, della loro mission e dell’attenzione riservata ai piccoli pazienti con disturbi fisici e psicologici.

Un pacco dono pieno di libri: le avventure del Gatto Ragù e del Cane Polpetta e altre pubblicazioni dedicate ai bambini in età scolare, che verranno donate e utilizzate dalle varie figure terapeutiche anche durante le sedute riabilitative con i piccoli pazienti delle sedi di Gravellona e Domodossola.