Azioni benefiche a cui dedicare un po’ di tempo

di Luigi Castellitto

Quelli di seguito elencati potrebbero sembrare gesti ovvi e scansabili, oppure inutili, da evitare. Conviene, invece, dedicarvi del tempo, il proprio stato d’animo ne beneficerà.
Annotare su un quaderno le cose per cui si è grati: prendere carta e penna e scrivere ciò che che di buono è successo nella vita (lavoro, salute, amore, ecc.). Questo farà assumere un atteggiamento molto più positivo verso la propria esistenza e verso gli altri.
Ricordare le cose negative: è il momento di un po’ di psicologia inversa. Pensare a tutte le situazioni negative affrontate con successo ed essere felici e orgogliosi di avere avuto il coraggio di superarle o d’imparare a convivervi.
Si hanno amici di cui importa davvero? Pensare a un’amicizia di lunga data e chiedersi che cosa si ha ricevuto da questo rapporto, poi cosa si è donato. In questo modo ci si renderà conto che forse “si deve di più” a questa conoscenza a cui si tiene molto.
Usare i sensi: uscire in campagna, respirare aria fresca e semplicemente sentire la brezza di mari, laghi, ecc. In questo modo i problemi “rimpiccioliranno” e ci si sentirà più riconoscenti per quello che si ha.
Ricordare di essere “visibilmente” riconoscenti: lo stress, le responsabilità, le distrazioni di tutti i giorni a volte fanno dimenticare di essere riconoscenti verso gli altri. Per evitare questo, scrivere un promemoria sul telefono o su un post-it per ricordarsi di ringraziare chi ha tanto aiutato. Di sicuro ci si sentirà meglio con se stessi.
In definitiva, questi sono dei semplici consigli per sentirsi meglio in modo più o meno immediato. Bisogna soltanto metterli in pratica come se si dovesse raggiungere un obiettivo.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com