Autobus strapieni e ragazzi ammassati, studenti pronti a continuare lo sciopero

Sono ripartite oggi, lunedì 18 gennaio, le lezioni in presenza negli istituti scolastici regionali. Tra dubbi, paure, soliti problemi e manifestazioni di dissenso. Come successo a Campobasso dove negli istituti superiori, così come annunciato alla fine della scorsa settimana, non si è rientrato in classe e c’è stata una massiccia adesione allo sciopero. Al Liceo Scientifico Romita sono rientrate in presenza solo tre classi e così in molte altre scuole del capoluogo di regione. “Non volevamo perdere la giornata – ci ha spiegato Nicola, che fa parte del coordinamento dei rappresentati d’Istituto – e proseguire con la didattica a distanza, ma non c’è stato consentito perché mancava una specifica richiesta in merito. E quindi anche quei professori che avrebbero voluto proseguire con la Dad non hanno potuto. A livello regionale la manifestazione ha preso piede anche a Termoli, ma si è svolta anche in altre regioni, come ad esempio Lazio e Toscana.”

A preoccupare maggiormente gli studenti molisani è la problematica relativa ai trasporti. Dalle foto (che ci sono state fornite dagli stessi studenti) si evince chiaramente come la situazione non sia mutata e come sulle “navette” ci sia un assembramento difficile da tollerare in questo momento. “E’ stato annunciato un potenziamento – ci spiega ancora Nicola – ma in realtà, come si vede chiaramente dalle foto, non c’è stato.

Per quanto riguarda i prossimi giorni, gli studenti hanno anche il timore di accumulare troppe assenze e per questo – ha concluso Nicola – “alcune classi vorrebbero rientrare domani, ma in molti sono intenzionati a proseguire con la manifestazione fino a quando non sarà ristabilita la Dad”. red

Dalla Seac c’è giunta una nota di chiarimento che pubblichiamo integralmente: “In riferimento all’articolo apparso oggi sulla vs. testata riguardante il servizio di trasporto scolastico, corre l’obbligo di precisare quanto segue: riferendovi al trasporto studenti dal Terminal al Liceo scientifico  e guardando la foto pubblicata, senza ombra di dubbio affermiamo che quella situazione non si è verificata su una nostra navetta per il Liceo Scientifico. Inoltre oggi al Terminal per lo Scientifico erano presenti non più di 10 studenti per i 3 autobus a disposiziopne. All’uopo comunichiamo che il ns. servizio è stato predisposto con n° 3 autobus che partono contemporaneamente dal Terminal per lo Scientifico e per evitare assembramenti abbiamo incaricato personale di sorveglianza della soc. Aquila. Questa situazione è valida anche per il Liceo Classsico e scuole vicinali. Nessun problema per gli studenti delle scuole medie. Chiediamo pertanto che sia pubblicato questo nostro comunicato per evitare conseguenze diverse.”

IN ALTO IL VIDEO CON LA SITUAZIONE DAVANTI ALLE SCUOLE QUESTA MATTINA