Aut aut dell’Asrem ai medici di Senologia, reparto a un passo dalla chiusura

Devono scegliere tra lo spostamento in Chirurgia o il trasferimento a Campobasso

Casale rosa 1/2

Un vero e proprio aut aut quello che i vertici dell’Asrem hanno inviato ai due medici di Senologia di Isernia che, di fatto, sembra mettere la parola fine sul reparto isernino. Una ipotesi, quella della soppressione, paventata da tempo ma che ora sembra sempre più vicina. Nei giorni scorsi, infatti, alla dottoressa Francesca Scarabeo e al dottor Ettore Rispoli è arrivata una missiva dall’Azienda Sanitaria Regionale in cui è stato chiesto loro una scelta: i senologi di Isernia dovrebbero decidere se continuare a esercitare presso l’Unità operativa complessa di Chirurgia Generale presso il “Veneziale” o, in alternativa, optare per la Breast Unit del Cardarelli di Campobasso. Entrambe le opzioni, di fatto, presentano delle criticità. I due professionisti sono specializzati – in realtà Senologia è un fiore all’occhiello della sanità pubblica molisana – in patologie legate al seno e traferirsi in Chirurgia, invece, significherebbe affrontare interventi di altra natura. Non resta che Campobasso, dove però sorgono altre problematiche. Al di là degli aspetti legati ai professionisti, le due opzioni sembrerebbero celare la volontà di chiudere il reparto isernino. Tutto ciò mentre domani mattina i due commissari alla sanità arriveranno al “Veneziale” per i incontrare i medici di Senologia. Ad attenderli il comitato in difesa del reparto e tanti cittadini e amministratori pronti a dire no alla chiusura e al ridimensionamento del presidio isernino.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli