Attività didattiche dedicate al ‘Giorno della memoria’

Il plauso del sindaco di San Giuliano, Luigi Barbieri

REDAZIONE

La Giunta regionale del Molise ha stabilito che il 31 ottobre 2019, anniversario del terremoto del 2002 nel quale a seguito del crollo della scuola ‘Jovine’ di San Giuliano di Puglia (Campobasso) persero la vita 27 bambini e la loro maestra, le attività didattiche siano dedicate esclusivamente a celebrare il ‘Giorno della memoria’ e alla sensibilizzazione sulla sicurezza nelle scuole. In merito al provvedimento, nella giornata di ieri, è arrivato il plauso del sindaco uscente di San Giuliano di Puglia, Luigi Barbieri, che attraverso una nota fa sapere: «Un plauso a chi ha preso la decisione di dedicare le attività didattiche del 31 ottobre 2019 esclusivamente alla celebrazione della Giornata della Memoria e alla sensibilizzazione sulla sicurezza nelle scuole. Ricordare e fare memoria dei tragici eventi che hanno colpito la comunità di San Giuliano di Puglia, al fine di sensibilizzare i ragazzi delle scuole sul tema della sicurezza, è il miglior modo per rendere memoria a chi non c’è più e per evitare che tragedie simili accadano ancora. Sulla sicurezza delle scuole bisogna fare ancora tanto e non bisogna abbassare mai la guardia. L’auspicio è che si agisca sempre con grande determinazione e concretezza per garantire ai ragazzi un luogo sicuro dove formarsi e crescere. A quei ragazzi che rappresentano il futuro delle nostre comunità.