Asilo Camelot, le maestre non ricorrono contro la sospensione dal servizio

Nessun appello contro la misura da parte delle due insegnanti, gli avvocati puntano tutto sul processo con rito immediato

Risparmio Casa 2

VENAFRO

“Lasciateli giocare”. Nessun appello contro la misura della sospensione dal servizio decisa dal Gip Picano per le due maestre del don Giulio Testa di Venafro. Gli avvocati di entrambe le insegnanti non hanno presentato ricorso alla Corte d’Appello di Campobasso, riservandosi di giocarsi tutte le loro carte di fronte ai giudici, nel probabile processo con rito immediato preannunciato dalla Procura, ma non ancora chiesto al Gup.
Insomma per il momento è ”melina” tra accusa e difesa, che stanno studiando le loro rispettive strategie, con le due maestre che restano sospese dall’insegnamento e che, in questo momento, stanno anche pensando di difendersi nel procedimento disciplinare aperto dall’Ufficio Scolastico Regionale.

Risparmio casa 3

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli