Arrestato l’uomo che aveva chiesto il pizzo alla ditta isernina

La Spinosa Costruzioni sta operando il estyling di Porta Capuana, a Napoli

ELETTORALE – Galtieri

REDAZIONE

La Polizia ha identificato il malvivente che martedì e mercoledì scorso ha minacciato i dipendenti della Spinosa Costruzioni intenti a lavorare nel cantiere. Si tratta di Antonio D’Andrea. L’attività investigativa condotta sotto il coordinamento della Dda di Napoli, ha preso avvio dalla visione dei filmati dei sistemi di video-sorveglianza del cantiere, dai quali è stato possibile risalire alla targa dello scooter utilizzato dall’estorsore.
Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti dalla polizia di Stato, D’Andrea, 47 anni, a bordo di uno scooter SH di colore bordeaux si era recato al cantiere, intimando ad uno degli operai presenti di sospendere l’attività e di riferire al responsabile dei lavori di andare a parlare con «gli amici della Maddalena» se avesse voluto continuare a lavorare in tranquillità. La minaccia estorsiva è apparsa chiara sin da subito, soprattutto alla luce del riferimento fatto dall’uomo agli «amici della Maddalena», clan di spicco del rione dove sta operando la ditta isernina. Stesso modus operandi d anche il giorno successivo.

ELETTORALE – Galtieri

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli