Antonio, 52 anni sopravvissuto al Covid, racconta in lacrime la sua odissea

La voce rotta dall’emozione è quella di Antonio Macchiarolo, un uomo di 52 anni di San Giuliano di Puglia che oggi, finalmente guarito, ringrazia il Team di medici e specialisti dell’Istituto Gea Medica di Isernia che li hanno assistito un percorso difficile e doloroso che lo ha visto confrontarsi con il nemico più duro degli ultimi tempi, il corona Virus. La sua storia inizia a novembre quando Antonio, commerciante ambulante contrae il Virus: i primi sintomi, nessuna patologia pregressa ma la terapia intensiva al Cardarelli è inevitabile. Oltre 40 giorni con complicazioni respiratorie e fisiche. Poi il suo trasferimento a Termoli e infine la decisione dei familiari di ricoverare Antonio all’istituto Gea Medica di Isernia per un duro percorso riabilitativo. Oggi Antonio è stato dimesso dal Centro di Riabilitazione del Capoluogo Pentro e potrà tornare lentamente alla sua vita, con speranza e messaggi di positività nonostante la lunga battaglia che ha combattuto con coraggio e determinazione.

L’INTERVISTA IN ALTO