Amministrative, Fratelli d’Italia “affila le armi”. «Silvana Ciciola è il nostro candidato»

Paduano: «E’ donna e impegnata come la nostra presidente Meloni». La diretta interessata: «Voglio fare il bene di Termoli»

Camera di Commercio – SPID

REDAZIONE TERMOLI

I tavoli si susseguono e di certo aumenteranno mano a mano che si entrerà nel vivo della scelta del candidato sindaco da presentare alle prossime amministrative di primavera. E mentre il Partito Democratico pare essersi al momento orientato sulla riconferma del sindaco uscente, Angelo Sbrocca, e il MoVimento 5Stelle sta ingranando la marcia per tirare la volata a Nick Di Michele, è il centrodestra a navigare ancora a vista. Diversi i nomi che si susseguono alla velocità della luce: da Antonio Di Brino ad Antonio Chieffo ad Antonio D’Aimmo, passando per Francesco Roberti solo per citarne alcuni, mentre partiti e movimenti cercano la quadra che possa condurli verso la vittoria e la tanto ambita fascia tricolore. E così in un vortice di sentito dire e indiscrezioni ad uscire allo scoperto ci ha pensato Fratelli d’Italia. Il partito di Giorgia Meloni forte del risultato alle regionali abruzzesi ha, infatti, calato il suo “asso” ufficializzando il proprio candidato sindaco che poi sarà portato all’attenzione del tavolo della coalizione. Nessuna fuga in avanti, questo è certo, considerando che Fratelli d’Italia sa bene che il centrodestra per vincere ha bisogno di presentarsi compatto e unito alle prossime amministrative, quanto piuttosto la volontà di fare un po’ di chiarezza all’interno del conciliabolo di nomi che stavano circolando da qualche settimana, primo fra tutti quelli di Tony Spezzano pronto ad aprire la propria sede ai cittadini. E così gli iscritti al partito della Meloni, o almeno una parte di essi, hanno deciso che il proprio nome utile da presentare alla coalizione è quello di Silvana Ciciola. Donna, madre, lavoratrice e impegnata nel sociale: per Fratelli d’Italia è questo l’identikit del prossimo candidato sindaco. «Siamo riusciti ad individuare la persona giusta per rilanciare il territorio – ha affermato soddisfatto Luciano Paduano – d’altronde il nostro presidente è donna e conosciamo le sue capacità. Silvana è una donna molto capace ed è questo il nome che porteremo al tavolo delle trattative perché si tratta di un volto nuovo, di una donna capace e di una mamma. Se porta avanti l’amministrazione comunale con le stesse motivazioni con cui porta avanti una famiglia avremo sicuramente un rilancio del Comune di Termoli». Paduano dal canto suo allontana le voci che stanno circolando in città rispetto alla possibilità che il candidato venga scelto attraverso le Primarie di coalizione, metodo sicuramente più incline al centrosinistra tanto che a Termoli sarebbe una prima assoluta. «Se ne parlava qualche mese fa ma adesso ritengo che non ci sarebbero neanche più i tempi per farle e per mettere delle buone regole. D’altronde nelle Primarie non sempre vince il migliore ma chi è più simpatico a vertici di un partito». Dal canto suo Silvana Ciciola è pronta a scendere in campo per il bene di Termoli: «ho fatto una prima esperienza quattro anni fa nel centrodestra mi sono candidata nella lista del sindaco uscente riportando ottimi risultati. Non ho fatto più politica attivamente ma sono stata sempre vicina alla politica. Mi è stata proposta la candidatura in quanto volto nuovo donna, sono nel sociale da tanti anni conosco i problemi e li vivo con i miei utenti, mi metto a disposizione dando attenzione al cittadino con ascolto, cercando di capire le persone. Io dico che quando uno fa politica ed è chiamato deve scendere in politica non può delegare agli altri deve dare per Termoli perché penso che sia stata tradita dell’amministrazione attuale e in questa politica che è nuova e dobbiamo fare io ci credo, ci sono e dico che dobbiamo risollevarci e dare fiducia alla gente che si è allontanata dalla politica perché lo merita Termoli, i termolesi e tutti noi che facciamo politica». Soddisfatto della scelta anche Maurizio Pangia, coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia. «In Molise il centrodestra c’è è forte e puntiamo alle prossime amministrative per Campobasso e Termoli a confermare il trend nazionale che ci vede come coalizione in forte ascesa e confermare anche le ultime indicazioni che hanno dato nella regione Abruzzo». Una realtà che secondo Pangia è viva anche a Termoli nonostante le grandi percentuali prese anche dalla Lega a cui, però, Pangia non sente di “appellarsi”. «Al momento non mi sento di esprimere indicazioni per quello che riguarda le cariche apicali che ci saranno alle prossime amministrative ma come portavoce cittadino porterò al tavolo della coalizione quella che è l’indicazione su Termoli e quindi quella di Silvana Ciciola. Ovviamente si aprirà un dibattito all’interno del tavolo di coalizione che si è già insediato e si riunirà a breve anche con un ritmo serrato per dare delle regole e stabilire i criteri per indicare una persona che rappresenterà il centrodestra unito a Termoli perché quello sul quale puntiamo come partito di centrodestra è quello a fare in modo che ci sia una unità della coalizione che ha dimostrato a livello nazionale che dove concorre unita è vincente e quindi questo è l’auspicio e quello che nutriamo come obiettivo alle prossime amministrative del Comune di Termoli».

Camera di Commercio – SPID

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli