Al via all’Unimol la Summer School Internazionale in Scienze Politiche

Ha preso il via ieri, lunedì 13 settembre, la Summer School Internazionale in Scienze Politiche.

Quattro giornate, in presenza, nell’Aula Magna “Vincenzo Cuoco” del Dipartimento Giuridico, interamente dedicate al Next Generation EU con un focus sul caso italiano. L’edizione 2021 della Summer School Internazionale in Scienze Politiche affronterà, infatti, tre temi principali: Disuguaglianza, Salute Pubblica e Sviluppo Sostenibile. 

Di spicco e di particolare rilevanza scientifica le relazioni tenute da studiosi, accademici ed esperti nazionali ed internazionali, a partire dalla presenza, nella giornata inaugurale di ieri, della prof.ssa Catia Nicodemo (Nuffield Department of Primary Care Health Science, Medical division, University of Oxford). 

Oggi, martedì 14 settembre iniziano i lavori sul tema della disuguaglianza, in presenza si prevede l’intervento di Paolo Liberati (Università di Roma Tre) e Andrea Brandolini (Banca d’Italia). 

La giornata di mercoledì sarà dedicata alla salute, si prevede l’intervento in presenza di Paolo Brunori (London School of Economics), Vincenzo Atella, (Università di Roma Tor Vergata), Raffaele Lagravinese (Università di Bari) e Veronica Grembi (Università degli Studi di Milano Statale). 

Infine, giovedì ci sarà la giornata di chiusura interamente dedicata allo sviluppo sostenibile, in presenza ci sarà l’intervento di Claudio De Vincenti, Presidente di Aeroporti di Roma, già Ministro per la Coesione Territoriale e il Mezzogiorno (Università di Roma “La Sapienza”) e Alberto Franco Pozzolo (Università di Roma Tre). 

La giornata di giovedì si concluderà con una tavola rotonda a cui parteciperanno, tra gli altri, il Magnifico Rettore e Francesco Boccia, docente dell’Università del Molise, già Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie.