Ai piedi di Campitello Matese nasce la prima azienda di zafferano: il Molise si colora di viola

Una piccola azienda agricola che ben collima il rispetto per la natura con la riscoperta per le tecniche agricole tradizionali

di Marika Galletta

Le terre matesine si colorano di viola, una distesa di Crocus sativus ospita la prima azienda di zafferano a San Massimo.

Nel 2020 una coppia di giovani sanmassimesi dinamici e ben radicati alle risorse del proprio territorio di appartenenza, decide di sposare un progetto ambizioso per ridare vita ai terreni di proprietà incolti ed abbandonati da oltre vent’anni, con la messa a dimora di un impianto di zafferano, senza l’ausilio di alcuna tipologia di pesticidi, erbicidi e concimi. L’azienda agricola “Terre di Cerreto”, resta fedelissima ai metodi antichi dell’agricoltura d’un tempo: la rotazione, la concimazione tramite il sovescio, il letame e tanto lavoro manuale. Prende vita una spezia di alta qualità in perfetta armonia con i ritmi lenti della natura. Stimmi puri a km0 per offrire uno zafferano molisano coltivato con metodo biologico da portare in tavola, capace di inebriare dall’odore, di rapire dal sapore e di affascinare dal colore. Michela e Mauro, piantano i bulbi, raccolgono i fiori rigorosamente chiusi, prima che albeggi il sole e ne curano la mondatura attraverso l’estrapolazione degli stimmi, fino ad arrivare all’essicazione nella stessa giornata per tutelare ed ottimizzare le proprietà organolettiche della spezia. Contemporaneamente vengono sperimentati nuovi connubi ed utilizzi del cosiddetto “oro rosso del Matese” e delle sue proprietà, promuovendone la cultura dell’utilizzo, partendo dal Molise. Dal risotto della cucina della nonna ai forni a legna delle pizzerie, dal tartufo al pescato nei ristoranti. Dalle tisane, dagli infusi con effetti benefici fai da te, all’incontro con il pregiatissimo miele di acacia degli apicoltori locali fino ad arrivare in Puglia nelle gelaterie di Andria con il gelato allo zafferano. Una piccola azienda agricola che ben collima il rispetto per la natura con la riscoperta per le tecniche agricole tradizionali, promuovendo l’innovazione per il prodotto raccolto e le migliori strategie commerciali per la sua diffusione.

Col’or Zafferano a breve farà il suo ingresso nelle catene di distribuzione dislocate sul territorio regionale, consentendo l’acquisto ai cultori del gusto e ai curiosi non solo nei punti vendita al dettaglio e presso le grandi catene di distribuzione, ma anche utilizzando comodamente la modalità e-commerce. Lo zafferano puro, una risorsa made in Molise, sulla quale le “Terre di Cerreto” hanno scommesso per gioco, ed oggi, Michela e Mauro, amano sintetizzare così: “Quello che non c’era, adesso c’è”.