Agnone, al via le giornate dell’educazione civica all’istituto D’Agnillo

A partire dall’anno scolastico 2020/2021, l’Educazione civica entra nel curriculum di ogni ordine scolastico come disciplina autonoma, secondo quanto stabilito dalla legge 20 agosto 2019 n. 92 e dal Decreto attuativo del 22 Giugno 2020. L’Educazione civica contribuisce a formare cittadini responsabili e attivi e a promuovere la partecipazione piena e consapevole alla vita civica, culturale e sociale della comunità, nel rispetto delle regole, dei diritti e dei doveri, promuove i principi di legalità, la cittadinanza attiva e digitale, la sostenibilità ambientale, il diritto alla salute e al benessere della persona. E’ a questo principio, affermato nell’articolo 1 della Legge n. 92 del 20 agosto 2019, che si sono ispirati i percorsi realizzati in tutte le Classi dei diversi Ordini di scuola dell’Istituto Omnicomprensivo “G.N.D’Agnillo “ di Agnone, nel corso del corrente anno scolastico. In occasione delle “Giornate dell’Educazione Civica” organizzate dall’Istituzione scolastica, gli alunni e le alunne, dai più piccoli ai più grandi, presenteranno i lavori realizzati nell’ambito dei percorsi afferenti l’insegnamento trasversale dell’Educazione Civica.
In particolare tale insegnamento, nelle Classi del triennio degli Istituti Superiori, Istituto Professionale per l’Enogastronomia e l’Ospitalità alberghiera, Istituto Tecnico, Liceo Scientifico, è stato realizzato in considerazione delle peculiarità dei tre diversi indirizzi, sempre nell’ottica di promuovere nei giovani la partecipazione piena e consapevole. La dirigente dott.ssa Tonina Camperchioli spiega che il curricolo di Educazione Civica, elaborato dai docenti dell’Istituto, ha la finalità di fornire ad ogni alunno un percorso formativo organico e completo che stimoli i diversi tipi di intelligenza e i diversi stili di apprendimento, favorendo l’acquisizione di atteggiamenti, comportamenti responsabili. La partecipazione e il coinvolgimento degli studenti (video) è stata ricca di emozioni e di entusiasmo. Gli alunni, curiosi ed interessati alla diverse attività proposte, sono stati impegnati in esperienze, volte a favorire la costruzione della propria formazione come cittadini attivi, sin dalla scuola dell’infanzia, in una prospettiva di miglioramento continuo del proprio contesto di vita, principio fondamentale per imparare ad essere utili alla Comunità di appartenenza.