Affitti, a Campobasso si registra il crollo dei prezzi (-8,3% a gennaio). E’ la seconda città italiana più colpita

Campobasso, e la sua provincia, risultano essere tra le più colpite nell’intero panorama italiano sul fronte prezzi dei canoni di affitto. Il Molise è primatista con contrazione imponente, seppur in un quadro negativo generalizzato per 13 regioni su 20. E’ quanto emerso dall’ultimo reperto mensile di Idealista, che ha analizzato le variazioni rispetto all’anno precedente.

Il capoluogo molisano fa segnare una contrazione importante, segnando una netta riduzione dell’aspettativa dei proprietari. Quarantasei le città in segno più, quarantotto quelle in segno negativo. E tra queste spicca proprio Campobasso, seconda in termini assoluti alle spalle della sola Ascoli Piceno, con un crollo dell’8,3% dei prezzi nel mese di gennaio. Non va meglio se la lettura si estende alla provincia: qui il calo è più contenuto (-6,2%) ma comunque il secondo più evidente nel territorio italiano, alle spalle della sola Udine.

Trend fortemente negativo anche per buona parte delle regioni, dove i dati vanno letti in una sostanziale riduzione diffusa comunque lontana dal 10%. Il Molise guida la lista delle meno virtuose (-5,7%), seguito da Friuli, Lombardia e Piemonte. Sette soltanto le regioni in controtendenza: sul ‘podio’ Calabria, Valle d’Aosta e Sardegna, con oscillazioni positive che vanno dal 2 al 4 per cento. le.lo.