Acqua “salata”, Roccamandolfi si “ribella” e non aderisce all’Egam

Che non sia vera la notizia dell’obbligatorietà dell’adesione all’Egam da parte dei comuni molisani lo ha dimostrato Roccamandolfi e il suo coraggioso sindaco, Giacomo Lombardi.

Infatti si è tenuto ieri sera in prima convocazione alle ore 19 il consiglio comunale di Roccamandolfi. Prima dell’inizio della seduta, c’è stato un minuto di raccoglimento in memoria di Flavio Pinelli, giovane di Roccamandolfi prematuramente scomparso nella giornata di sabato scorso.

Dopo una breve introduzione del sindaco Giacomo Lombardi ed una puntuale relazione del responsabile dell’ufficio finanziario, l’assise civica ha approvato i documenti di programmazione finanziaria dell’esercizio 2022/2024; il documento unico di programmazione e il bilancio di previsione.
Infine, il consiglio comunale ha votato contro l’adesione alla società a totale capitale pubblico Egam a cui affidare in forma diretta la gestione del servizio idrico integrato.

Un’autentica lezione di autonomia e coraggio civico per tutti i sindaci e i comuni del Molise.