A processo con le gravi accuse di violenza sessuale e stalking, assolto un uomo del Basso Molise

Il pubblico ministero al termine della requisitoria aveva chiesto la condanna a 6 anni e 2 mesi

Si è concluso con l’assoluzione il processo (in primo grado) che vedeva sul banco degli imputati un uomo del Basso Molise accusato di violenza sessuale e stalking. La sentenza (“per non aver commesso il fatto”) è stata letta nel pomeriggio odierno (4 maggio 2021) al termine dell’udienza collegiale che si è svolta presso il Palazzo di Giustizia di Larino. Tutto ha avuto inizio in un centro del Basso Molise nel 2018 quando l’uomo, poi finito sul banco degli imputati, è stato denunciato da una ragazza. Per l’uomo è scattata anche una misura cautelare (revocata in seguito alla sentenza di assoluzione). Nei suoi confronti sono state mosse, come anticipato, le gravi accuse di violenza sessuale e stalking. L’avvocato dell’uomo (il legale Silvio Tolesino – nella foto in basso) è riuscito durante il processo, attraverso testimonianze e produzione di documentazione a smontare l’impianto accusatorio. Quest’oggi l’ultima udienza: il pubblico ministero, al termine della requisitoria, aveva chiesto una condanna a 6 anni e 2 mesi di reclusione. Il collegio ha accolto le tesi sostenute dall’avvocato Tolesino ed ha assolto l’uomo “per non aver commesso il fatto”.

L’avvocato Silvio Tolesino