Il Campobasso sciupa due gol di vantaggio, rimonta Picerno (3-2). Secondo tempo ancora fatale ai Lupi

Interruttore spento nella ripresa, come avvenuto a Foggia tre giorni fa. Il Campobasso esce sconfitto nel recupero di Picerno (3-2), subendo un’altra rimonta amara dopo il doppio vantaggio maturato nella prima mezz’ora firmato da Pace ed Emmausso. L’ex Parigi avvia la remuntada dei locali, meritata nel secondo tempo, costringendo il Lupo a guadagnarsi i punti salvezza necessari per l’aritmetica nelle ultime cinque gare di campionato.

Cinismo rossoblù. Cudini boccia il turnover: in porta fiducia a Raccichini, in mediana spazio al trio Bontà-Candellori-Tenkorang. Davanti ritorna dal primo minuto Emmausso al fianco di Liguori e Rossetti. Nel Picerno occhio all’ex Parigi, affiancato da Reginaldo, vecchia conoscenza anche della massima serie. La fase di studio iniziale è interrotta al 13′ da un traversone minaccioso di Senesi, sul quale Dalmazzi, di testa, devìa con brivido sul fondo. Il Lupo si affaccia per la prima volta in maniera reiterata nella trequarti avversaria al 20′, riuscendo a colpire a sorpresa: è Pace, dopo aver cercato una prima conclusione, a trovare un jolly spettacolare dai venticinque metri, spedito direttamente sotto l’incrocio dei pali. Festa grande per il terzino, tra le migliori sorprese della stagione. La Leonessa mantiene il pallone, il Campobasso è più pericoloso: al 30′ cross intelligente di Liguori a premiare l’inserimento di Tenkorang che non arriva all’impatto da due passi per un soffio. Ora la gara è più accesa. L’Az sfiora il pari con l’ex Parigi al 33′, Raccichini è provvidenziale nella respinta. Due minuti più tardi, però, il Lupo raddoppia su percussione di Rossetti, rintuzzata da Viscovo e raccolta da Emmausso, che a porta sguarnita fa 2-0. Un colpo solo sulla carta fatale per il Picerno, che ha il merito di rialzarsi immediatamente. Già al 36′ ancora Parigi chiama al super intervento Raccichini con un colpo di testa incrociato. Un minuto dopo, sull’angolo successivo, l’ex di turno vince al terzo tentativo la sfida personale con il portiere rossoblù, uscito con i tempi sbagliati, infilandolo di testa. L’1-2 riapre la contesa, con il Campobasso che vanifica subito il prezioso doppio vantaggio.

Niente squilli, tanta sofferenza. Si riparte con i padroni di casa intenzionati a premere sull’acceleratore. Al 9′ la Leonessa ci prova dalla distanza con Pitarresi: palla alta di poco. Ancora Pitarresi al 18′, gran botta dal limite, Raccichini è super nel rifugiarsi in angolo. Tutto dalla distanza l’Az del secondo tempo: al 22′ è Dettori a tentare la soluzione dai venti metri, ancora Raccichini dice no, questa volta in due tempi. Il Campobasso non riesce tuttavia a tenere su il pallone, consentendo ai lucani di stazionare nella metà campo d’attacco. E tutte le avvisaglie si materializzano al 24′: il secondo eurogol di giornata lo trovano proprio i locali, con il subentrato Esposito che quasi in scivolata dal centro-destra dell’area infila sotto l’incrocio dei pali il 2-2. Lupo scarico, il Picerno ha voglia da vendere e continua a macinare: al 75′ Gerardi lavora il pallone per Pitarresi, che questa volta con una botta dal limite trova il sorpasso. Campobasso sotto dopo essere stato avanti di due gol. Nel finale, seppur confusionaria, arriva la reazione. L’occasione migliore capita a Bontà a due dal termine su sventagliata di Emmausso: superato Viscovo, nessuno raccoglie a centro area. Finisce con i padroni di casa più pimpanti, per un 3-2 sicuramente amaro che dovrà far riflettere. Seconda rimonta consecutiva subita, e altro secondo tempo a giri ridotti del motore.

Tabellino

PICERNO (4-4-2): Viscovo; Allegretto, Rodriguez, De Franco, Setola; De Cristofaro (51’Esposito), De Ciancio (51’Pitarresi), Dettori, Senesi (79’Ferrani); Reginaldo (46’Gerardi), Parigi (60’Di Dio). A disposizione: Albertazzi, Summa, Alcides Dias, Carrà, Viviani. Allenatore: Leonardo Colucci

CAMPOBASSO (4-3-3): Raccichini; Fabriani, Menna, Dalmazzi, Pace; Tenkorang, Bontà, Candellori (83’Merkaj); Emmausso, Liguori (83’Bolsius), Rossetti (74’Persia). A disposizione: Zamarion, Coco, Sbardella, Vanzan, Nacci, Ladu, Martino, Di Francesco. Allenatore: Mirko Cudini

Arbitro: Delrio di Reggio Emilia

MARCATORI: 20′ Pace, 35’Emmausso, 37’Parigi (P), 69’Esposito (P), 75’Pitarresi (P)