170° anniversario della fondazione della Polizia di Stato: cerimonia anche ad Isernia

La Polizia di Stato celebra oggi il 170° Anniversario della sua fondazione, alla presenza del Presidente della Repubblica, nella splendida cornice della Terrazza del Pincio a Roma.

Un’amministrazione longeva che ha accompagnato nel tempo i cambiamenti della società, trasformandosi essa stessa per soddisfare nuove esigenze nella continuità del motto sub lege libertas. Una polizia radicata nel presente e proiettata verso il futuro che torna a condividere con i cittadini i suoi più autentici valori ed i risultati conseguiti grazie al quotidiano operato delle sue donne e dei sui uomini. 

Il Presidente della Repubblica concede quest’anno la medaglia d’oro al merito civile alla bandiera della Polizia di Stato per le attività svolte durante la pandemia: Alle donne e agli uomini della Polizia di Stato che con eccezionale valore e senso del dovere hanno profuso ogni energia nel garantire, anche in occasione dell’emergenza pandemica da COVID- 19, la tutela della salute di tutti i cittadini.” Un’eccezionale banco di prova che ha evidenziato lo spirito di servizio che caratterizza l’attività di ciascun poliziotto.

A Isernia, questa mattina, il Questore Vincenzo Macrì, alla presenza del Prefetto di Isernia dott.ssa Gabriella Faramondi, ha deposto una corona di alloro al Cippo Commemorativo della Questura, per rendere gli onori ai caduti della Polizia di Stato, con un momento di preghiera a cura del Cappellano Regionale della Polizia di Stato Don Francesco Rinaldi. 

La cerimonia si è svolta presso l’Aula Magna della Diocesi “Isernia-Venafro” di Via Mazzini, alla presenza di autorità civili e religiose e di 30 bambini della scuola primaria degli Istituti Comprensivi “San Giovanni Bosco” e “Giovanni XXIII” di Isernia che hanno aperto la cerimonia intonando l’inno nazionale.

E’ intervenuta Maria Centracchio, atleta delle Fiamme Oro della Polizia di Stato e medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Il Questore ha richiamato l’attenzione sull’importanza dello spirito di squadra e dell’impegno per il raggiungimento dei traguardi professionali e  personali.

Nel corso della cerimonia, sono stati premiati i poliziotti che si sono distinti in operazioni di polizia giudiziaria e di soccorso pubblico, alla presenza dei gonfaloni e dei labari dell’ANPS, della Provincia e dei Comuni di Isernia, Venafro, Agnone e Fornelli. 

Non è mancato un momento di commozione nel ricordare i 10 anni dalla tragica scomparsa dell’Assistente della Polizia di Stato Giuseppe Iacovone, medaglia d’oro al valor civile.

Il nostro motto è “Esserci sempre”: 170 anni di storia della Polizia di Stato …. guardare al passato e imparare a gestire con flessibilità il presente per prepararsi al futuro.