15 minuti con se stessi per allontanare lo stress

di Luigi Castellitto

Rimanere da soli 15 minuti al giorno rigenera dallo stress. In completa solitudine, meditando, leggendo un libro o semplicemente assorti. I risultati sono meno nervosismo, meno stress, meno emozioni negative, pace interiore.
Queste sono le conclusioni di una ricerca realizzata da psicologi dell’Università di Rochester, New York, divulgata su pubblicazione tematica.
Quindi, la socialità, sinonimo universale di benessere, è sopravvalutata? La scienza è zeppa di studi che dimostrano quanto le reti sociali aiutino il benessere psicologico e addirittura a superare malattie, a sostenere terapie. E questo rimane vero, è da precisarlo, nessuna sopravvalutazione, ma entra in gioco anche il concetto di misura e di libertà di scelta, quella scelta di rimanere soli sì, ma solo quando siamo noi a decidere di farlo.
Il vaglio di prendersi un quarto d’ora di pausa “decomprime”, e questo beneficio, come detto, non dipende da cosa si fa quando si è in solitudine, che ci si occupi della casa o si vaghi liberamente con il pensiero; il risultato in termini di benessere è comunque presente.
A fare bene alla salute, è anche il “concetto”, il piacere dell’esercitare il diritto di stare con se stessi ogni tanto.
Ma va ricordata anche un’indicazione prevedibile e importante: non abusarne, il ritiro personale non deve durare troppo a lungo.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com