12 chili di droga e 2mila euro: sequestro record di droga dalla Finanza

Un 41enne residente in Campania è stato arrestato dalla Guardia di Finanza di Campobasso dopo un inseguimento e sparatoria

I Finanzieri Baschi Verdi del Gruppo della Guardia di Finanza di Campobasso, nell’ambito del proprio dispositivo di controllo economico del territorio e di contrasto dei traffici illeciti, hanno colto in flagranza di reato ed arrestato un soggetto, italiano, di 41 anni, residente in Campania, con precedenti, per traffico di sostanze stupefacenti, con 1,6 chili di droga su strada.

Più in particolare, la sequenza dell’attività, una pattuglia di Pronto Impiego, integrata con un’Unità Cinofila, delle Fiamme Gialle di Campobasso, stava inseguendo un’auto che non si era fermata all’alt del posto di controllo, istituito su una strada statale, della Provincia, direzione Campobasso, e che si stava dando alla fuga mettendo a repentaglio l’incolumità propria, degli stessi militari operanti e di terzi.

Dopo un lungo inseguimento, il fuggitivo è stato raggiunto, bloccato e trovato in possesso, abilmente occultati a bordo dell’autovettura, di 1,5 chili di hashish – 15 panetti –, 50 grammi di cocaina e 60 grammi di marijuana.

Durante le concitate fasi dell’inseguimento, sono stati esplosi, ad opera della pattuglia, 3 colpi in aria, nel rispetto delle vigenti disposizioni in materia e relative tecniche di polizia, tenuta ed uso delle armi – contesto che non provocava alcun danno a persone e cose –, al fine di far desistere il fuggitivo, il quale, tuttavia, noncurante, ha interrotto la sua corsa, solo dopo aver urtato contro un ostacolo stradale, rendendo il suo autoveicolo, poi parimenti sottoposto a sequestro, non più marciante.

Conseguentemente è stato arrestato in flagranza di reato, per le fattispecie, in materia di stupefacenti, resistenza, tentate lesioni e violenza privata, edema stato portato in carcere, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Inoltre, avendo fondato motivo di ritenere che presso un domicilio, comunque non dichiarato dalla parte, ma opportunamente rilevato dalla stessa pattuglia operante facendo uso delle banche dati in dotazione al Corpo, potesse essere rinvenuta ulteriore sostanza stupefacente, è stato attivato, a supporto, altro Reparto della Guardia di Finanza, in area campana, fornendo, al riguardo, specifiche e mirate direttive operative al momento, per la relativa perquisizione anche locale, che si concludeva con il sequestro di ulteriori Kilogrammi 10 di hashish – per oltre 100 panetti –, 70 grammi di marijuana, 1.900,00 euro in contanti, 1 bilancino di precisione, una macchina per sottovuoto ed una postepay evolution card.

Di rilievo, sia la freddezza, dei militari operanti, delle Fiamme Gialle, all’atto del controllo, nello spunto operativo, flagranza durante e nelle concitate fasi dell’attività di polizia in argomento, comunque garantendo l’incolumità di tutti – purtroppo, anche con l’esplosione, in aria e in sicurezza, di tre colpi di pistola –, sia il quantitativo di droga sequestrata, 12 chili ed il relativo valore illecito che avrebbe fruttato.

L’attività di servizio continua incessante e si inserisce, altresì, nell’ambito del dispositivo, del Corpo, di contrasto ai traffici illeciti, sul territorio, a salvaguardia delle leggi e a contrasto dei fenomeni connotati da fortissima pericolosità sociale, tra cui i traffici illeciti di sostanze stupefacenti, non ultimo con riferimento ai conseguenti risvolti economico-finanziari, anche attraverso il sequestro dei proventi illeciti in capo a chi pone in essere comportamenti illegali, confermandosi obiettivo della mission istituzionale, della Guardia di Finanza, in stretta sinergia con la competente Autorità Giudiziaria nonché valore funzionale ad incrementare, sia la prevenzione, sia la “sicurezza percepita” e a “leggere”, in modo costante, lo scenario operativo di riferimento per trarne ogni utile spunto investigativo.

Il procedimento è nella fase delle indagini preliminari, nel corso delle quali l’indagato potrà esperire, in ottica difensiva, tutti i rimedi processuali, previsti dal codice di rito.