Zuccherificio, al via la profilatura

Confesercenti Cb

Profilatura completa sul piano professionale e sul versante contributivo dei 69 dipendenti dello Zuccherificio del Molise, “per avere il quadro preciso della situazione e intraprendere percorsi che favoriscano la vostra ricollocazione”. Questo, il passaggio individuato dal presidente della Regione, Paolo di Laura Frattura, nel corso dell’incontro con i lavoratori in mobilità. Alla riunione a Palazzo Vitale anche gli assessori Vittorino Facciolla e Carlo Veneziale e le organizzazioni sindacali.
“Conoscere le singole posizioni e, dunque, nel complesso analogie e differenze lavorative, ci agevolerà nell’individuazione di quelle soluzioni che possano garantirvi attraverso gli strumenti delle politiche attive una concreta prospettiva occupazionale”, la rassicurazione avanzata dal presidente anche in relazione a tempi assai ristretti, stante l’avviata fase di mobilità dei dipendenti dello stabilimento di Termoli. “Il nostro impegno è accompagnarvi con le opportunità che la norma ci mette a disposizione, come l’incentivo all’autoimpiego e il bonus fiscale per le aziende che vorranno assumervi, oltre a un’ampia determinazione del periodo di scivolo alla pensione. Questi strumenti di facilitazione dei percorsi previsti saranno utili a rispondere ai diversi fabbisogni di ogni singolo lavoratore. La Regione farà la sua parte con azioni puntuali, concrete e sostenibili”, ha precisato Frattura. Una situazione difficile e
quella degli ex dipendenti dello Zuccherificio che dal 26 novembre scorso chiedono a gran voce la ricollocazione. Una ricollocazione che venga, in qualche modo, garantita dalla stessa Regione. Gli stessi lavoratori che, però, puntano tutto anche sugli bonus fiscali, quegli sgravi “messi a disposizione delle aziende che decideranno di assumerci”, commentano laconicamente i lavoratori al termine di una riunione fiume durata diverse ore. “Nel frattempo, però, ci hanno anche detto di presentare la nostra profilazione. Si tratta – continuano i lavoratori – di redigere una specie di curriculum con le nostre specifiche. Da aprile si parla anche di un corso di formazione per la riqualificazione del personale”. Parole, ipotesi e possibilità che, però, lasciano ancora l’amaro in bocca ai lavoratori. “Siamo esasperati – commentano alla fine dell’incontro – stiamo parlando dal 26 novembre delle politiche attive ma ancora non c’è niente di concreto. Adesso siamo rimasti che faremo queste profilazioni, le invieremo in Regione per iniziare a ragionare sul percorso da intraprendere. Intanto però i mesi passano e di possibilità concrete di ricollocarci ancora non se ne vedono”.

 

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Una risposta su “Zuccherificio, al via la profilatura

  1. Achille

    Una pagina vergognosa per la città di Termoli e per l’intera regione. Senza sedermi sullo scranno a dispensare facili consigli, dico semplicemente -conoscendo alcune situazioni di persona- che non si è voluto fare nulla per salvare e/o riconvertire la struttura. Già dalle prime avvisaglie, nel 2011, bisognava agire. Se n’è fregata la passata amministrazione, sta facendo altrettanto la presente. C’è voluto un imprenditore veneto per dare idee imprenditoriali alternative, nell’imbarazzo di tutti. Sogno o son desto?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *