Vero e falso… io sono originale

Edilia

di Sonia Piano

Il programma di educazione allo sviluppo denominato “Vero e falso – Io sono originale” è stato promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico per informare i cittadini sul fenomeno della contraffazione delle merci, la cui diffusione, in tutte le sue forme, ha riportato conseguenze dal punto di vista economico e sta danneggiando le attività commerciali. Venerdì pomeriggio se ne è parlato anche a Campobasso in un incontro formativo tenuto dal presidente del Movimento Consumatori – sez. CB Filippo Poleggi; l’evento si è svolto negli spazi della chiesa Mater Ecclesiae e ha visto la partecipazione di alcuni giovani impegnati nelle attività parrocchiali. Spesso sottovalutato, il fenomeno della contraffazione comporta una serie di svantaggi dal punto di vista economico e dell’occupazione, rappresentando una forma di concorrenza sleale verso tutte le aziende (es. tessili, alimentari, ma anche case discografiche …) che cercano di portare avanti il proprio marchio di qualità, che attesta l’autenticità del prodotto immesso sul mercato. Certamente le forze dell’ordine sono quotidianamente impegnate nelle attività di controllo volte a limitare il fenomeno della contraffazione, ancora più diffuso durante il periodo estivo per la costante presenza di bancarelle e venditori ambulanti nelle aree centrali e turistiche delle nostre città. Tuttavia risulta impossibile, in un contesto di mercato libero, intervenire proprio su tutti i prodotti presenti in commercio: è importante perciò educare il consumatore a difendersi dalle contraffazioni seguendo alcuni accorgimenti. Innanzitutto, attenzione al prezzo: quando il costo di un prodotto è nettamente inferiore al suo effettivo valore di mercato, quasi certamente si tratta di un prodotto contraffatto, realizzato quindi con materiale di scarsa qualità e per questo rivenduto a prezzo stracciato. Per quanto riguarda invece i generi alimentari, attenzione anche alle etichette:  non basta la dicitura “prodotto in Italia” per garantirci che lo stabilimento con sede nella nostra nazione abbia utilizzato solo materie prime locali, cosa che invece avviene quando parliamo di un “prodotto italiano”. Anche in questo caso però, occhio al prezzo: un prodotto effettivamente biologico e made in Italy non avrà mai il prezzo più basso di tutto lo scaffale.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *