Vaccinazioni, soddisfatta la dirigente scolastica Simeone: ‘copertura intorno al 95%’

Toner Italia

VENAFRO – E’ terminato il 31 ottobre il termine utile per mettersi in regola con i figli, iscritti alla scuola dell’obbligo, con la certificazione delle vaccinazioni. Infatti, quanto previsto dalla legge voluta dal ministro della salute Beatrice Lorenzin, i vaccini obbligatori sono 10. Naturalmente i bambini ed i ragazzi sottoposti a vaccinazione non faranno 10 iniezioni, bensì due, una esavalente e l’altra quadrivalente. Tutta la documentazione di avvenuta vaccinazione doveva essere presentata agli istituti scolastici entro fine ottobre. In caso di autocertificazione l’obbligo di presentazione dei documenti slitta al 10 marzo 2018. In caso di inadempienza previste multe fino a 500 euro. Scaduto il termine da qualche giorno, abbiamo chiesto i dati alla dirigente scolastica Rossella Simeone, dell’Isiss “A. Giordano” di Venafro e dell’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” di Isernia: “Negli istituti che io dirigo possiamo essere abbastanza soddisfatti perché abbiamo una copertura vaccinale attestata dai relativi documenti intorno al 95 %. Alle famiglie inadempienti abbiamo concesso ancora qualche giorno per provvedere. Al momento – continua Simeone – sembrerebbe che, per alcuni genitori, alla base dei ritardi ci siano, essenzialmente, ragioni legati all’indisponibilità di tempo per recarsi fisicamente presso le segreterie. Intanto abbiamo già inoltrato all’Asrem gli elenchi degli alunni che a noi non risultano vaccinati. In quei casi attendiamo un riscontro da parte dei genitori circa eventuali appuntamenti già concordati per la vaccinazione dei propri figli”. Ma quali sono le regole per le scuole dell’obbligo: Entro il 31 ottobre 2017. Deve essere presentata la documentazione dell’avvenuta vaccinazione, oppure l’autocertificazione (dell’obbligo assolto, di un rinvio giustificato o dell’esenzione), oppure la copia della prenotazione dell’appuntamento per il completamento del ciclo di vaccinazioni obbligatorie. Entro il 10 marzo 2018, se nel 2017 è stata presentata l’autocertificazione dell’effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie, occorre consegnare il certificato vaccinale rilasciato dal Servizio vaccinale dell’Azienda sanitaria di riferimento.”. Cast

 

 

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *