Tunnel, altro no del Mibact

App Quotidiano Popup

Per la Sovrintendenza delle Belle arti del Molise e per il Ministero dei Beni culturali il progetto di riqualificazione del centro di Termoli con realizzazione di un tunnel tra il porto e il lungomare nord, un parcheggio interrato e diverse altre opere tra cui un teatro non si deve fare. Ancora un secco no quello che è stato opposto nel corso della riunione del tavolo di conciliazione che si è tenuto ieri mattina a Roma e, di conseguenza, ancora un esito negativo che pare difficile da ribaltare.

Alla Sovrintendenza e al Mibact, infatti, non è bastato neanche il passo in avanti compiuto dall’amministrazione Sbrocca e dalla ditta De Francesco aggiudicataria dell’opera che ha proposto anche una serie di piccole modifiche nella zona del colle di Sant’Antonio e non al passante tanto contestato rispetto al progetto iniziale proprio per andare incontro alle rimostranze dei due organismi. Il confronto tanto atteso tra il Comune di Termoli e il Ministero alla presenza dei funzionari della Presidenza del Consiglio dei Ministri in qualità di ‘arbitri’ della ‘partita’ si è risolto con l’ennesimo esito negativo. Al tavolo di conciliazione erano presenti il sindaco Angelo Sbrocca, l’assessore all’Urbanistica Pino Gallo, il consulente Donato Petrosino e l’avvocato Lorenzo De Rubertis. Oltre a loro anche il presidente della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura e il responsabile unico del procedimento, l’architetto Livio Mandrile oltre al comandante regionale dei Vigili del fuoco e una rappresentanza della ditta De Francesco costruzioni, proponente del progetto. Per la Soprintendenza la direttrice Elena Cinquantaquattro e l’architetto Fioravante Vignone.

Sul tavolo la proposta di una modifica parziale del progetto per andare incontro ai dubbi sollevati dagli enti che si sono opposti al progetto. Modifiche che, però, non hanno cambiato il nocciolo della questione che resta il no all’opera. Adesso la palla passa nelle mani del Consiglio dei Ministri che dovrà pronunciarsi nell’ambito di una delle prossime sedute convocate dal Premier Gentiloni e che deciderà in base a una relazione del Dipartimento per il coordinamento amministrativo che stilerà un report sulla quale del quale il Consiglio dei Ministri potrà farsi una opinione completa del progetto e dare il giudizio definitivo. A pesare come un macigno, però, resta sempre il pronunciamento ancora una volta negativo da parte del Ministero che potrebbe di fatto aver messo una pietra tombale sul progetto di riqualificazione che avrebbe dovuto cambiare il volto del centro di Termoli. Una riunione, quella di ieri mattina, che non è durata molto, il tempo per i funzionari del Governo di chiedere alla Sovrintendenza se il parere era mutato. Alla risposta negativa non c’è stata altra discussione e il tavolo è stato rinviato al Consiglio dei Ministri in data da destinarsi. Inutili, quindi, i tentativi di conciliazione e le modifiche al progetto apportate dai tecnici della De Francesco Costruzioni e presentate dal Comune di Termoli con la Sovrintendenza che è rimasta ferma sulle proprie posizioni come, d’altronde, aveva già fatto in sede di conferenza dei servizi decisoria a Campobasso. Secondo la Sovrintendenza, infatti, il progetto andrebbe a rovinare irrimediabilmente il centro termolese nella sua storia, nella sua architettura e nella sua identità. Adesso sarà il Consiglio dei Ministri a decidere il futuro della riqualificazione del centro di Termoli.

Gentiloni e compagni potranno decidere di dare il proprio benestare all’opera andando, quindi, di fatto contro il parere della Sovrintendenza e dello stesso Mibact, decidere che la stessa debba essere modificata o bocciarla definitivamente. Dal canto suo, però, l’amministrazione comunale potrà decidere di lottare fino alla fine andando, eventualmente, anche davanti al giudice.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *