Truffe agli anziani. 75enne raggirata e derubata in casa da finta volontaria

TERMOLI. Ha suonato all’abitazione che si trova nella zona del centro commerciale lo Scrigno di Termoli e al citofono sostenendo di essere la nipote della proprietaria, una donna di 75 anni di Termoli. Con una scusa si è fatta aprire il portone e una volta giunta dinanzi alla porta di ingresso è riuscita a raggirare la donna, visibilmente sorpresa di non trovare davanti a sé la nipote ma una ragazza sui 25 anni, di corporatura minuta e parlantina italiana con un leggero accento del nord. La ragazza indossava un cappello di lana e un abbigliamento casual e giovanile. Alla 75enne ha raccontato di chiamarsi come la nipote e di stare distribuendo delle buste per raccogliere, come volontari, i prodotti di prima necessità per i bisognosi. Una volta dentro, però, è riuscita a distrarre l’anziana spostandosi in cucina e dando, in questo modo, via libera a una complice che si è introdotta nell’abitazione che è entrata nella camera da letto e ha fatto man bassa di tutti gli oggetti d’oro tra collanine, braccialetti e orecchini che si trovavano all’interno. Furto con raggiro da 10mila euro nel pomeriggio di lunedì a Termoli. Vittima della truffa che è servita a rubare tutti gli oggetti preziosi che si trovavano nell’abitazione è stata una 75enne. La donna, raggirata e ‘paralizzata’ dalla parlantina della 25enne l’ha fatta entrare prima nell’abitazione e poi in cucina, lasciando campo aperto a una complice che nel giro di pochissimo tempo ha svuotato l’abitazione. Quando la donna si è accorta di quello che era successo ha presentato immediatamente denuncia ai carabinieri della compagnia di Termoli. Non è la prima volta che anziani vengono raggirati da finti parenti e nipoti. Comprensibilmente sotto shock la donna che ha presentato denuncia ai carabinieri e che ha voluto rivolgere un invito e un appello alle tante donne termolesi, che per motivi diversi vivono da sole, a non fidarsi di chi si presenta alla propria porta, di non aprire a nessuno e di verificare sempre di chi si tratti. “Mi appello a tutti coloro che hanno delle mamme anziane: insegnate loro a stare attente a certi gesti e soprattutto a verificare sempre, prima di aprire la porta. A me è successo, non voglio pensare che possa succedere anche ad altri. Siate guardinghe e oculate”.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *