Termoli, Noi con Salvini: la città merita altri amministratori

Nuovarreda

Si infiamma la polemica sullo stato in cui versa la città di Termoli. A tirare fuori l’argomento è il movimento “Noi con Salvini” che straccia un’analisi della situazione: “Vivere a Termoli è ormai diventato un serio problema non rinviabile per l’evidente incapacità e la totale responsabilità di una giunta e di una maggioranza al Comune che, invece di risolvere i quotidiani  problemi  dei cittadini, pensa esclusivamente come realizzare un inutile tunnel che costerà ai cittadini diverse decine di milioni di euro, un’opera che ci vedrà sempre e decisamente contrari”.

“Una maggioranza pieddina e sinistroide quella al comune di Termoli, che è riuscita a piazzare ben remunerandoli, a cominciare dal sindaco Sbrocca, i suoi uomini nei vari enti come il Consorzio industriale, l’Agenzia dello sviluppo agricolo, la provincia di Campobasso, fondazioni ed altri enti vari. Una maggioranza quella al Comune di Termoli, totalmente asservita alla logica della giunta regionale del Molise e pertanto incapace di programmare e garantire i normali servizi ai propri cittadini, ai termolesi ormai stanchi di sopportare le chiacchiere che gli vengono abitualmente riferite e dove non funziona nulla se non nel campo delle multe agli automobilisti.  Noi con Salvini, ci saremmo aspettati che questa giunta avesse battuto i pugni contro Frattura per aver ridotto l’ospedale  San Timoteo ad un ospedaletto di campagna, ci saremmo aspettati che questa giunta si schierasse dalla parte dei cittadini e del territorio dove da tempo ormai, a farla da padrone sono solo furti, rapine, intimidazioni estorsioni di tipo mafioso, strade sfasciate, burocrazia alle stelle. Noi con Salvini, siamo fortemente decisi a far uscire Termoli dalle sabbie mobili ed offrire, ai cittadini, una nuova classe politica che si schiera dalla parte della popolazione e non dell’immobilismo. Una giunta che dorme, una giunta che vivacchia, è una giunta che deve andare quanto prima a casa. I danni sarebbero irreparabili”.

Nuovarreda

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli