Termoli, il Comitato no Tunnel pronto a ricorrere al Tar

Di Rienzo

Di arrendersi non hanno nessuna voglia tanto da essere pronti a giocarsi il tutto per tutto in tribunale, se questo dovesse essere necessario. Continua la battaglia dei No Tunnel. Dopo l’approvazione in consiglio regionale di una mozione che “auspica” la celebrazione del referendum e il passaggio in consiglio comunale della variante al Piano regolatore, e dopo la riunione della Commissione per il referendum “di cui si aspetta il risultato”, i rappresentanti dei comitati che da mesi si stanno battendo contro la realizzazione del tunnel in città guardano avanti e nell’assemblea pubblica convocata per fare il ‘punto della situazione’ assieme ai cittadini spiegano le iniziative future che hanno intenzione di mettere in campo qualora, “malauguratamente”, la Commissione dovesse bocciare nuovamente i quesiti referendari. “I quesiti sono inattaccabili, stavolta ne siamo sicuri e siamo pronti anche a ricorrere al Tar nel caso in cui venissero bocciati”. Il presidente del comitato Nino Barone lo dice chiaramente a margine dell’assemblea pubblica che si è tenuta venerdì nei locali della chiesa del Sacro Cuore di Termoli. E il primo ricorso potrebbe essere dietro l’angolo qualora il consiglio comunale dovesse nuovamente negare il referendum.

Di Rienzo

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli