Termolese a processo a Bergamo per rapina a mano armata, assolto

50k visualizzazioni

Il Giudice della udienza preliminare del Tribunale di Bergamo, la Dott.ssa Francesca Guadino, a seguito di giudizio abbreviato, ha assolto C.N., 32enne di termoli, accusato di aver fatto parte di un gruppo criminale armato operante nella provincia di Bergamo e dedito a rapine a mano armata ai danni di prostitute straniere. Il processo era scaturito a seguito delle indagini dei Carabinieri avviate a seguito di una serie di denunce da parte delle malcapitate ragazze, avvalorate dai riconoscimenti fotografici e dalle dichiarazioni di uno dei rapinatori successivamente pentitosi. All’udienza tenutasi ieri, giovedì 5 aprile, e che arriva a conclusione di un’odissea giudiziaria durata quattro anni, il Giudice di Bergamo – all’esito della requisitoria del PM, Dott. Massimo Meroni, che aveva concluso per la condanna a 4 anni e 8 mesi di reclusione, e dell’arringa difensiva dell’Avv. Roberto d’Aloisio, difensore del giovane termolese – ha sentenziato decidendo per l’insussistenza di qualsiasi ipotesi criminosa a carico dell’imputato, dichiarandolo estraneo alle rapine e al porto e detenzione di armi da fuoco.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *