Tecnico comunale sotto la lente di Procura e Corte dei Conti

App Quotidiano Popup

Per ora è solo un indagato e, quindi, ha senza dubbio diritto alla presunzione di innocenza, ma per il tecnico comunale di Santa Maria del Molise ci sono problemi urgenti da risolvere, sia con la procura di Isernia che con la Corte dei Conti.

Entrambi gli organi inquirenti indagano sulla sua attività e, tra l’altro, il tecnico dovrà comparire il prossimo sei dicembre davanti alla Corte dei Conti per rispondere alle contestazioni formulate a suo carico. Intanto, il sostituto procuratore Marco Gaeta ha già chiesto al Gup il suo rinvio a giudizio per abuso d’ufficio. C’è agli atti un’indagine del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza e come parti offese sono state individuati il Comune di Santa Maria del Molise e l’Agenzia delle Entrate, che avrebbe anche posto sotto sequestro cautelativo dei beni. Il tecnico è però difeso dall’esperto avvocato Arturo Messere che, senza dubbio, metterà in atto tutte le strategie difensive necessarie a dimostrare la correttezza dell’operato del suo assistito e a scagionarlo. Chi deciderà per il rinvio a giudizio sarà il Gup, mentre per la Corte dei Conti bisognerà aspettare dicembre.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *