Schianto sulla Statale 17, centauro muore nello scontro con un’auto

App Quotidiano Popup

Torna a macchiarsi di sangue innocente la Statale 17 dove, nei pressi del bivio per Bojano, ieri sera intorno alle 18,30 si è verificato un gravissimo incidente stradale che ha avuto purtroppo un esito mortale. Un uomo di 57 anni, Antonio Stragapede, di origini pugliesi, ma da anni residente a Campobasso dove era molto conosciuto e benvoluto, imprenditore nel settore degli impianti termoidraulici, genero del titolare della nota azienda Califel. Era a bordo di una motocicletta che si è scontrata con un’auto (un’Audi) e l’impatto purtroppo non gli ha dato scampo. Viaggiava in direzione Campobasso assieme ad altri tre motocilisti con i quali, presumibilmente, era uscito approfittando della bella giornata di ieri, così come spesso fanno gli appassionati delle due ruote. L’incidente si è verificato in un punto molto insidioso della Statale che è già stato teatro di episodi analoghi. Pur se tempestivo, a nulla è servito l’intervento del 118, gli operatori hanno constatato il decesso sul posto. Come spesso accade in questi frangenti la circolazione delle auto sulla Statale è stata rallentata per consentire agli operatori (Carabinieri e Polizia Stradale) di mettere in sicurezza la carreggiata. La notizia della morte di Antonio Stragapede si è subito diffusa a Campobasso gettando nello sconforto più totale parenti e amici.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *