Russo investito lungo la SS16, concesso il nulla osta per la salma

Mondo sommerso

È stato concesso nelle scorse ore il nulla osta per il rilascio ai familiari della salma di Ivoninskii Mstislav,  il 29enne che ha perso la vita nella notte tra sabato e domenica sulla Statale 16, investito da un’Alfa Mito guidata da un giovane di Vasto nei cui confronti la Procura di Larino ha aperto un fascicolo per omicidio colposo. Il corpo del giovane russo è in questo momento ancora all’obitorio del San Timoteo di Termoli, in attesa dell’arrivo dei familiari dall’Abruzzo. Il 29enne era residente ad Atri ma lavorava ad Ortona come saldatore.

 

Mondo sommerso

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli