Robinù, gli studenti del “Cuoco-Manuppella” incontrano la coautrice Micaela Farrocco

Safety consulting

Arriva per la prima volta oggi in Molise, precisamente a Isernia, il docufilm di Michele Santoro ‘La paranza dei bambini’, ovvero Robinù. E lo fa grazie al progetto ‘La Paura: una risorsa per l’essere’ del Liceo ‘Cuoco-Manuppella’ di Isernia, voluto dal Dirigente Scolastico, Mariella Di Sanza. La mattina dell’8 marzo alle 10.30, presso la sala della parrocchia ‘Sacro Cuore’ di Isernia, gli alunni assisteranno alla proiezione della pellicola che ha partecipato alla Mostra internazionale dell’arte cinematografica di Venezia. Sarà presente, per dialogare con loro, la coautrice di ‘Robinù’ Micaela Farrocco, originaria di Cerro a Volturno. “Robinù – si legge in una nota del ‘Cuoco-Manuppella’ – in dialetto napoletano, è chiaramente l’abbreviazione di Robin Hood, personaggio storico del Regno Unito che, in verità, ha poco a che vedere con i protagonisti del lungometraggio diretto e sceneggiato da Michele Santoro. L’amena ed affascinante foresta di Sherwood, nella contea di Nottingham, è rimpiazzata dai vicoli stretti e sovraffollati del cuore di Napoli, quelli di Forcella, dei Tribunali, di Porta Capuana e dei decumani. Il leggendario arco dell’eroe britannico è una pistola rubata ed impugnata da Robinù che, a soli 16 anni, finisce dietro le sbarre per aver commesso una serie di crimini. Il docufilm apre uno spaccato nel ‘ventre di Napoli’ raccontando, in modo estremamente realistico, la tragica quotidianità di bambini e adolescenti che, nella scuola della strada, scrivono la loro vita con un inchiostro rosso lasciato dalla scia di sangue ‘pretesa’ dalle leggi della camorra”.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *