Rifiuti, dal 2018 solo porta a porta. Chiacchiari: ‘foto-trappole attivate, a breve verifiche e multe’

Euroflora

Nuovi contenitori per le utenze domestiche, porta a porta completo nelle borgate entro il 2018 e foto-trappole installate nelle aree critiche: queste le novità illustrate ieri mattina al Comune dall’assessore all’Ambiente Domenico Chiacchiari e Carmen D’Antonino della Smaltimenti Sud, ditta che cura il servizio in città. Ancora qualche aspetto da mettere a punto, ma i risultati ci sono: ormai il livello di differenziata a Isernia ha raggiunto il 60%. “Qualche problema ora – ha commentato Chiacchiari – permane nelle borgate, soprattutto nelle isole ecologiche lungo le strade. Perché i cittadini di Isernia, a anche degli altri comuni in cui è partita la differenziata, continuano a scaricare lì. E in queste isole ecologiche si è registrato un aumento di rifiuti in tonnellate abbastanza evidente. Intanto le foto-trappole sono state montate. Stiamo aspettando i risultati, dopodiché dovremo partire anche con le sanzioni perché, a questo punto, è chiaro che chi non rispetta le regole vada punito”. Per risolvere il problema definitivamente, ha spiegato l’assessore, “vogliamo puntare sul porta a porta in tutte le zone, quindi puntiamo a portarlo nelle borgate entro il 2018. Abbiamo chiesto un finanziamento regionale di circa 200mila euro per acquistare l’attrezzatura. Col porta a porta nelle borgate, sicuramente raggiungeremo una percentuale di differenziata che supererà addirittura il 70%”. Inoltre, ha concluso, l’esponente dell’esecutivo, “A giorni inizieranno i lavori della macro-area intercomunale nei pressi dell’ospedale di Isernia, con un importo pari a 1 milione e 200mila euro, e questo ci aiuterà tantissimo anche per quel che riguarda i rifiuti ingombranti”. Dal 16 ottobre sarà attivato lo sportello dedicato, situato in via temporanea presso i locali dell’ex V Settore all’Acqua Solfurea, finché non saranno ultimati i lavori per ospitare la scuola San Pietro Celestino (il Comune sta anche pensando di istituire un altro sportello a Palazzo De Baggis per gli utenti del centro storico). Qui, dal lunedì al venerdì (dalle nove a mezzogiorno e poi dalle 15 alle 17) e il sabato (dalle 9 a mezzogiorno), gli utenti potranno ritirare gratuitamente la nova attrezzatura: i mastelli gialli per il multimateriale, quelli bianchi per i pannolini, i sotto-lavelli per l’organico e i sacchetti compostabili. Attrezzature acquistate con un finanziamento di 140mila euro della Regione Molise e con un altro finanziamento intercomunale. “Il Comune – ha informato Chiacchiari – ha deciso di regalare ad ogni utenza ben 156 buste utili allo smaltimento dell’organico, per un totale di quasi un milione e duecentomila sacchetti. E I mastelli gialli consentiranno di fare la cosiddetta ‘spillatura’ finalizzata al calcolo di quanto multimateriale ogni famiglia andrà mensilmente a produrre”. Il potenziamento del servizio di raccolta differenziata, ha commentato Carmen D’Antonino, “è una novità importante per la città d’Isernia”. Con l’incremento del kit delle attrezzature, ha sottolineato, “il cittadino può completare la differenziata. Separare i rifiuti correttamente è molto importante, anche perché ci sono dei problemi che vanno a mettere a rischio quello che è il buon fine della raccolta, ossia il recupero e il riciclo. Separare correttamente significa anche dare a noi la possibilità, tramite l’impianto di selezione, di trasformare il rifiuto in risorsa. È fondamentale selezionare in maniera dettagliata il rifiuto, per trasmettere la nuova cultura del rifiuto che diventa risorsa”.

 

 

 

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *