Ricettazione e assegni falsi, in due finiscono nei guai

Evos

A Filignano, un 30enne di Pozzilli è stato denunciato dai Carabinieri per falsità materiale e falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico, in quanto tentava di incassare un assegno bancario falsificato, mentre un 40enne di Pignataro Maggiore in provincia di Caserta, dovrà rispondere del reato di ricettazione, essendo stato trovato in possesso di uno smartphone rubato ad una donna all’interno dell’Istituto Neurologico Mediterraneo “Neuromed” di Pozzilli. La refurtiva è stata recuperata e sottoposta a sequestro, in attesa di essere restituita alla legittima proprietaria.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *