Rally del Molise, torna l’evento clou dei motori in regione

Torna quest’anno, assente dal 2008, l’appuntamento motoristico più importante della regione e lo fa in grande stile e con ottimi propositi anche per gli anni a venire. Presentata ufficialmente negli uffici regionali di via Genova la XXII edizione del Rally del Molise in svolgimento il prossimo week end: 35 concorrenti iscritti di cui almeno un terzo papabili vincitori della gara il che testimonia l’alto livello delle vetture in competizione; una prova nel cuore della città e altre 8 lungo percorsi che richiamano i vecchi fasti di questa kermesse (Busso-Casalciprano; Civitanova del Sannio-Frosolone); 230 persone impiegate, tra volontari e giudici di gara, affinché tutto si svolga regolarmente con un occhio ben attento rivolto alle nuove normative sulla sicurezza, sia dei piloti che degli spettatori; esordio assoluto in questa edizione del tracking system che permetterà di seguire in tempo reale le vetture in ogni loro spostamento.

Un biglietto da visita che luccica quello proposto dagli organizzatori che non si ferma assolutamente qui: “Aci Campobasso e Isernia finalmente riportano in calendario l’evento automobilistico più importante della regione – esordisce il Presidente Luigi Di Marzo ringraziando per la collaborazione il Presidente Paolo di Laura Frattura -. Ripartiamo da zero, senza titoli sperando di rientrare il prima possibile nel Campionato Italiano e nella Coppa Italia, come successo in passato”.

Un progetto triennale con tutte le forze in campo schierate, a partire da Aci con il Direttore Giovanni Caturano e Coni con il Presidente Guido Cavaliere per arrivare a Regione (presente il consigliere delegato Carmelo Parpiglia) Province, Comuni e privati come il main sponsor Pasquarelli Auto che senza indugi ha risposto presente all’organizzazione, mettendo a disposizione i propri locali di via Giovannitti (zona industriale) per assistenza e verifiche tecniche delle auto già a partire da sabato mattina.  Una squadra che, tutta insieme, lavorerà per riportare in auge i motori “che insieme al ciclismo è uno degli sport in grado di rendere realmente l’idea di quanto sia ricco il nostro patrimonio ambientale e culturale regionale” ha affermato il Governatore nel suo intervento.

“La città è pronta a metabolizzare anche questo particolare appuntamento in pieno centro – ha affermato l’assessore comunale alla viabilità Francesco De Bernardo -. Terremo presente le esigenze di tutti, residenti e spettatori con un occhio di riguardo alla sicurezza e alla viabilità. Vi saranno delle zone interdette al traffico ed altre di confluenza ed stazionamento delle auto in gara come corso Vittorio Emanuele e il nuovo parcheggio dello stadio di Selvapiana”.

Per quel che concerne la prova notturna, infine, a partire dalle 19 di sabato 7 ottobre (ma è consigliabile recarsi in zona almeno un’ora prima) le auto partiranno una ogni minuto da via Vico (vicinanze Centrum Palace) per dirigersi verso l’incrocio tra via Monsignor Bologna e via Gazzani, percorrere contromano il lato lungo del rettangolo verde, salire via Trivisonno, riscendere via Trivisonno ed effettuare un giro di campo fino ad arrivare al parcheggio della vecchia curva Nord. M.S.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top