Provincia di Isernia in bolletta, è allarme sicurezza per le strade

La Lanterna

Provincia di Isernia non ha più soldi e per le strade di competenza non c’è assolutamente nulla da fare.
A dirlo è il presidente dell’ente di via Berta, Lorenzo Coia, rispondendo all’accorato appello del dottore Franco Mastrodonato. Quest’ultimo aveva proposto un sit-in di protesta per sensibilizzare la Pronvincia di Isernia sulla situazione drammatica in cui versano le strade provinciali che servono Bagnoli del Trigno.
Coia, però, mette in chiaro le cose: non c’è nulla da fare. Anzi. La Provincia non ha fondi per pensare alla sicurezze delle strade di propria competenza. La Regione, a cui Coia si è più volte rivolto, non eroga finanziamenti. Il risultato è che “la mancanza di fondi rende difficoltosa la percorrenza delle strade provinciali e la transitabilità in sicurezza”.
La prossima mossa è quella di andare a chiedere soldi a Roma: le Province chiederanno al Governo centrale più soldi da gestire. Si tratta, secondo Coia, dell’unica soluzione per mettere in condizioni questi enti di poter operare. Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *