Prevenzione dei reati, Polizia in azione: avvisi orali e arresti domiciliari per tre campobassani

Unimol

Continua incessante l’attività di prevenzione e repressione dei reati posta in essere dalla Polizia di Stato nell’ambito del territorio provinciale. La Divisione Anticrimine ha proposto alla competente Autorità Giudiziaria, ai fini dell’emissione della Sorveglianza Speciale di P.S., un 19enne di Campobasso, già destinatario dell’Avviso Orale e gravato da numerosi pregiudizi di polizia per reati contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti.

Inoltre un uomo di anni 60, campobassano, con pregiudizi di polizia per reati contro la persona, resosi responsabile di atti persecutori è stato destinatario dell’avviso orale del Questore. Il procedimento amministrativo scaturiva a seguito della segnalazione della sua ex, vittima di condotte persecutorie a seguito della fine di una breve relazione sentimentale.

La Squadra Mobile, dando esecuzione ad un ordine di esecuzione per espiazione di pena detentiva, emesso dalla Procura Generale presso la Corte di Appello di Campobasso, ha tratto in arresto, B.M, campobassano di anni 54, che dovrà espiare in regime di detenzione domiciliare una pena di 1 anno e 5 mesi di reclusione, per diverse condanne scaturite da reati commessi alcuni anni fa (furto, indebito utilizzo di carte di credito, truffa, ricettazione, possesso di arnesi atti allo scasso). Gli agenti della Squadra Mobile nelle prime ore del pomeriggio, hanno individuato l’uomo e dopo essersi recati negli uffici di via Tiberio per gli atti di rito, hanno provveduto ad accompagnarlo presso la sua abitazione sita in questo capoluogo.

 

 

Unimol

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli