Politici molisani e produttività, i dati Openpolis

L’osservatorio civico Openpolis ha pubblicato il nuovo rapporto sullo stato della produttività parlamentare della XVII legislatura. Attraverso elementi quantitativi e qualitativi è stata valutata l’azione di deputati e senatori per rilevarne l’efficacia, analizzando gli atti parlamentari dall’inizio della legislatura al 21 novembre 2016. “Lo scopo di questo indice – affermano da Openpolis – non è individuare la ricetta del “perfetto parlamentare”, ma migliorare uno strumento che vuole fotografare dinamiche politiche, sottolineare particolarità istituzionali ed evidenziare trend legislativi. La sua struttura è perciò in continua evoluzione, in modo da costituire un osservatorio permanente ma dinamico degli equilibri politici. L’indice vuole inoltre essere una piattaforma di dialogo tra la società civile e la classe politica. Un canale di discussione sempre aperto con i parlamentari, per comprendere meglio le dinamiche interne di camera e senato, e per affinare vecchi parametri di valutazione e introdurne di nuovi. “ Nel dossier i nostri Parlamentari si sono piazzati, nelle classifiche generali, rispettivamente al Senato: Roberto Ruta al 174° posto e Ulisse Di Giacomo al 297° posto, distanziati di molto dal fatidico Senatore Antonio Razzi, posizionato al 52° posto. Alla Camera: Laura Venittelli al 325° posto e Danilo Leva al 498° posto della classifica generale. “Evidenziamo e anzi denunciamo – afferma ancora Openpolis – che le nostre valutazioni non possano che essere incomplete a causa dell’opacità che avvolge istituzioni e partiti. Nonostante negli ultimi anni siano stati fatti alcuni passi avanti a favore della trasparenza. Anche grazie alle richieste di Openpolis, oggi i siti web di camera e senato pubblicano i dati sulle assenze parlamentari, le dichiarazioni patrimoniali di deputati e senatori, i rendiconti dei gruppi e hanno iniziato un percorso di rilascio delle informazioni attraverso gli open data”. Tra i criteri presi in considerazione, dunque, anche il consenso ottenuto su un provvedimento e la partecipazione del parlamentare ai lavori. “È evidente che se il contributo di circa il 70% dei parlamentari è limitato al partecipare alle votazioni, un problema c’è” rileva Openpolis. Di fatto alla Camera il 63,59% dei membri produce meno della media, al Senato la percentuale è del 61,78%. Dei 950 parlamentari in carica, la stragrande maggioranza svolge un ruolo minimo nella produzione legislativa delle due camere. Ruolo che spesso si limita a una partecipazione assidua ai lavori dell’aula, elemento che di per sé non basta ad alzare il livello di produttività. Che, infatti in entrambi i rami del Parlamento resta bassa per oltre il 70% dei membri. Quella tracciabile, legata alle attività istituzionali “sembra in mano a pochi eletti – rileva Openpolis – che riescono ad incidere più di altri su quello che succede in aula”. Analizzando i singoli gruppi politici, solo per il 27,27% dei gruppi alla Camera (Lega Nord, Sinistra italiana –
Sinistra ecologia e libertà, Movimento 5 stelle) e per il 10% al Senato (Lega Nord) la maggior parte dei membri supera la media di produttività dell’aula. Al contrario, la maggior parte dei gruppi alla Camera ha una percentuale elevata di membri che producono meno della media. Molto alto il dato di Forza Italia (86% dei componenti sotto la media), Scelta civica – Maie (75%) e Partito democratico (72,09%). Al Senato il 61,78% dei membri produce meno della media. Solo un gruppo, la Lega Nord, ha la maggior parte degli eletti sopra la soglia. Significativo il dato di Grandi autonomie e libertà (92,86% dei componenti sotto la media), Alleanza liberalpopolare-autonomie (83,33%) e Forza italia (76,19%). L’indice di produttività è calcolato attribuendo a ciascun parlamentare un valore numerico per ogni atto presentato in parlamento o di cui è stato relatore. Per ogni atto si prende in considerazione: la tipologia, il consenso ricevuto, l’iter e la partecipazione del parlamentare ai lavori.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *