Piogge torrenziali, l’acqua finisce anche all’interno del sito Paleolitico

Infissi Lombardi

Piogge torrenziali, piove pure sul paleolitico. È Emilio Izzo che, con un suo comunicato, dà la notizia di allarmanti infiltrazioni sul sito, collegate, molto probabilmente, alle intense piogge delle fine settimana. Izzo scrive a Prefetto e autorità varie, chiedendo attenzione: «E adesso basta! Se nessuno interverrà, saremo tutti responsabili di questa catastrofe culturale senza precedenti. Già segnalai il pericolo, oggi ho avuto modo di verificare che le infiltrazioni sono diventate ben cinque e questa volta direttamente sui reperti! E dico infiltrazioni edulcorando la realtà. Un fiume! Un fiume d’acqua scorre sul patrimonio dell’umanità, così come le immagini impietose che allego dimostrano in tutta la loro drammatica oggettività! E adesso basta! Mi appello a tutti, colpevoli o meno di questa situazione, ognuno, per quello che rientra nei propri compiti, deve senza tentennamenti porre rimedio a questo disastro! Il prossimo 5 ottobre ricorre il tragico anniversario della morte di tre giovani ricercatori e dell’amico pilota, i quali, nel sorvolare l’area de La Pineta, perirono in seguito alla caduta dell’areo proprio sul posto; si erano levati in volo per capire dall’alto come un flusso di acqua piovana era penetrata nel capannone di scavo. Allora era un capannone, oggi è una struttura architettonica notevole e moderna. Non è cambiato nulla, anzi, i danni sono aumentati e il loro sacrificio non è servito a niente!». Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *