Piante di marijuana nel cortile, arrestato 30enne

App Quotidiano Popup

Nel corso del pomeriggio di ieri, i Carabinieri di Campomarino hanno tratto in arresto un uomo per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Al termine di una tempestiva attività investigativa, i Carabinieri hanno effettuato una perquisizione all’interno di un’abitazione ubicata nel centro molisano, ove era domiciliato un trentenne, già noto alle Forze dell’Ordine. Durante l’operazione sono state rinvenute nel cortile di pertinenza ben cinque piante di marijuana del peso di circa un chilo, mentre in un armadio della camera da letto dell’abitazione, sono stati scoperti, ben occultati, tre involucri contenenti analoga sostanza stupefacente del peso complessivo di cinquanta grammi e alcune piante essiccate, sempre di marijuana. I militari hanno recuperato, altresì, materiale atto al confezionamento dello stupefacente e un bilancino di precisione.

Il trentenne, successivamente accompagnato in caserma, è stato dichiarato in stato di arresto. Il materiale complessivamente rinvenuto è stato sottoposto a sequestro, mentre l’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato associato presso la casa circondariale di Larino a disposizione della competente Autorità Giudiziaria. Un nuovo risultato dei Carabinieri nelle attività di contrasto rivolte al fenomeno criminoso dello spaccio di sostanze stupefacenti nel territorio del basso Molise.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *