Pestano a sangue un uomo, eseguite tre misure cautelari per tentato omicidio

Fenice

MONTENERO DI BISACCIA. Nella giornata di oggi, martedì 13 febbraio, i Carabinieri della Stazione di Montenero di Bisaccia hanno eseguito due misure di custodia cautelare agli arresti domiciliari e una misura di divieto di avvicinamento, per tentato omicidio in concorso, a carico di tre persone. Le misure, emesse dal Tribunale di Larino, scaturiscono dall’attività investigativa svolta dai militari che ha permesso di individuare inconfutabili elementi di reato a carico di una donna, il figlio e un altro uomo.

Le indagine sono partite a seguito di una brutale aggressione subìta da un uomo del posto, picchiato dall’ex moglie, unitamente al figlio trentenne di quest’ultima e a un quarantacinquenne residente in un centro vicino. La vittima è stata pestata con violenza dai tre anche con l’ausilio di una mazza. L’efferata aggressione, causata presumibilmente da controversie di carattere familiare, ha provocato al malcapitato ferite molto serie, a seguito delle quali è stato costretto al ricovero in ospedale.

La ricostruzione dei fatti e l’individuazione delle dinamiche in merito all’accaduto hanno permesso ai Carabinieri di far emergere le rispettive responsabilità consentendo alla competente Autorità Giudiziaria di decidere per le relative misure restrittive.

 

Fenice

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli