Liberi e Uguali. Palmieri: “Disponibile a far tornare l’Unimol a Isernia”

ISERNIA. Si aprono spiragli per il ritorno dell’Università del Molise nel capoluogo pentro e ad introdurli è lo stesso Rettore dell’Unimol, Gianmaria Palmieri, candidato al Senato con Liberi e Uguali e presente oggi a Isernia in conferenza stampa al fianco di Danilo Leva. Nei locali dello ‘Spazio 180’, alle domande dei giornalisti Palmieri ha risposto tratteggiando il quadro della situazione. “L’università – ha spiegato il Rettore – è stata costretta ad andare via da Isernia, perché si era fatta carico dei costi di via Mazzini per i quali i governi regionali, precedenti e attuali, avevano assunto impegni senza onorarli. Stiamo parlando di 1 milione di euro. Se ci sarà la possibilità di avere i locali, magari nuovamente in via Mazzini e in collaborazione con gli enti locali, sono pienamente disponibile a far tornare l’Unimol in città, ma non ho ricevuto alcun tipo di proposta, né dalla Regione né dal Comune di Isernia, altrimenti l’avrei sottoposta per tempo al Senato accademico”. Il Rettore ha poi aggiunto: “Non avrei certo avuto l’interesse a inimicarmi le diecimila famiglie degli studenti con provvedimenti impopolari. Anzi, per certi versi mi sento difensore di Isernia: il mio avversario nella corsa al ruolo di rettore voleva chiudere anche la sede di Pesche, peraltro concessaci in comodato gratuito trentennale dalla Regione”.

  Vuoi ricevere questa ed altre notizie direttamente sul tuo cellulare? Semplice! Invia il testo NEWS SI con un normale sms al nostro numero +39 3201122791 e riceverai quotidianamente sms informativi gratuiti per essere aggiornato in tempo reale sulle principali notizie della regione. Inoltre sempre a questo numero potrai inviarci segnalazioni foto/video di qualsiasi natura tramite WhatsApp

Vuoi accedere al contenuto completo di tutti gli articoli del miglior quotidiano d'informazione del Molise?


Già abbonato? Accedi

Una risposta su “Liberi e Uguali. Palmieri: “Disponibile a far tornare l’Unimol a Isernia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *